Lo scandalo dei green pass:
il medico e l’altro arrestato
davanti al giudice
Rischiano grosso anche i furbetti
della certificazione verde

ASCOLI – Domani mattina gli interrogatori di garanzia. In videoconferenza dal carcere di Ancona quello del dottor Giuseppe Rossi. A precederlo, in Tribunale, quello del 59enne posto ai domiciliari. Per il rischio di inquinamento delle prove, l’ordinanza di carcerazione del gip Annalisa Giusti ha una validit√† di quaranta giorni. I possessori dei green pass sono indagati e alcuni devono fare i conti sui posti di lavoro, dove si sono presentati con una documentazione taroccata