facebook rss

Violenza alle donne: anche la Quintana
aderisce a “Uniti contro l’indifferenza”

ASCOLI - Il "sì" della rievocazione storica che entra nel gruppo dei patrocinatori dell'evento che si terrà l'8 dicembre ad Arezzo. In gara i migliori cavalieri in circolazione, protagonisti di Giostre e Palii

di Andrea Ferretti

Anche la Quintana di Ascoli ha aderito e figura tra i patrocinatori di “Uniti contro l’indifferenza”, una giornata che per la prima volta coniugherà il mondo delle Giostre e delle Quintane di tutta Italia al tema, purtroppo sempre più attuale, della violenza sulle donne.

Si svolgerà all’Arezzo Equestrian Centre di San Zeno (Arezzo) l’8 dicembre, evento organizzato dalla locale “Scuderia Lady”. Oltre alla Quintana, hanno aderito altre manifestazioni come quelle che si svolgono ogni anno a Narni, Sulmona, Faenza, Bagno a Ripoli ed altre. Presentatore Nico Belloni, storica voce del Gala d’Oro di Verona il quale devolverà il suo compenso in beneficenza (nell’occasione verrà allestita una raccolta). Madrina sarà Gessica Notaro, vittima di una brutale aggressione da parte del suo fidanzato che lo scorso 10 gennaio gli gettò addosso dell’acido sfregiandola. L’ex Miss ha poi iniziato la sua lotta contro la violenza sulle donne collaborando anche con “Doppia difesa”, la onlus creata da Michelle Hunziker e Giulia Bongiorno.

Il torneo cavalleresco si svilupperà su due distinte prove. Lo spettacolo è garantito grazie alla partecipazione dei più importanti cavalieri che si cimentano nelle Giostre storiche. Attraverso un sorteggio, saranno abbinati alle città che hanno dato il proprio patrocinio, tra cui appunto Ascoli, con il presidente del Consiglio degli Anziani, Massimo Massetti, che non ci ha pensato due volte ad aderire. Al termine verranno proclamati i vincitori delle singole specialità e del torneo con l’assegnazione del Palio realizzato dall’artista fiorentina Paola Imposimato la quale ha già firmato altri 65 drappelloni e palii per diverse rievocazioni storiche.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X