Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook rss

Ravenna-Samb 1-2:
buona la prima di Capuano,
decidono i gol di Tomi e Bacinovic

SERIE C - I rossoblù passano in vantaggio, ma vengono raggiunti su calcio di rigore. Ad inizio ripresa la rete che regala i tre punti. Possono tornare a sorridere il presidente Fedeli e i tifosi
...

 

di Benedetto Marinangeli

Buona la prima di Eziolino Capuano. La Samb vince a Ravenna e riprende così la sua marcia. I rossoblù tornano a conquistare l’intera posta in palio dopo oltre un mese. Lo scorso 8 ottobre i rossoblù batterono al Riviera il Santarcangelo, poi due pareggi e due sconfitte che sono costate la panchina a Moriero. Da segnalare, inoltre, un altro dato statistico: Bacinovic e compagni non si imponevano lontano dal Riviera dal 4 ottobre quando vinsero per 2-1, con l’identico risultato di oggi, a Portogruaro contro il Mestre. Un successo importante quello in terra romagnolo che acquisisce spessore soprattutto sotto il profilo psicologico e che permette a Capuano di lavorare con maggiore serenità.

Il tecnico campano ha apportato alcune significative novità in casa Samb. Innanzitutto abiurato il 4-3-3, si è passati al 3-4-3 con il rientro di Bacinovic in mediana, l’inserimento di Valente Al posto di Troianiello  ed il rientro di Conson in difesa a fianco di Miceli e Patti. In panchina i babies Vallocchia e Bove. Ravenna con il 3-5-2 con Mastriello e Broso come terminali offensivi e sulle ali dell’ entusiasmo dopo la vittoria di Gubbio nel turno infrasettimanale. Si vede già da subito la mano di Capuano, un tarantolato in panchina. Non è stato mai fermo il tecnico rossoblù, incitando a squarciagola i suoi ragazzi. Si è vista una squadra più quadrata, più propensa a costruire gioco anche se l’assenza di Miracoli in avanti si è fatta sentire nonostante la buona prestazione di Di Massimo.

E’ sugli esterni, comunque che la Samb ha costruito questo successo. Rapisarda e Tomi, soprattutto il primo, hanno macinato chilometri su chilometri mettendo sovente in difficoltà la retroguardia del Ravenna. I romagnoli più di lanciare i palloni lunghi dalla propria trequarti verso Maistrello e Broso non hanno fatto. Sempre attenta la diga difensiva formata da Conson, Miceli e Patti che si sono fatti valere sui palloni aerei. La Samb passa in vantaggio al 14’ pt con Tomi che di testa capitalizza un preciso cross di Valente.

L’allenatore Eziolino Capuano

Quattro minuti dopo arriva il pareggio dei padroni di casa. Di Massimo, in piena area di rigore mette giù, ingenuamente, Mastriello e per Ayroldi di Molfetta è rigore. Broso batte Aridità. Il Ravenna torna così  a fare gol in casa dopo 321 minuti. Grande battaglia in mediana e rare le conclusioni a rete. Al 43’ pt ci prova Valente ma la sua conclusione viene bloccata da Venturi. Ad inizio ripresa Antonioli sostituisce Cenci per Severini ma l’atteggiamento tattico dei romagnoli non cambia. Al 4’ st ecco il gol vittoria. Lo firma Armin Bacinovic con la collaborazione di Mastriello. Punizione del capitano rossoblù, palla che viene sfiorata dal centravanti romagnolo e sfera in fondo al sacco. E’ LA Samb a costruire le migliori occasioni per chiudere la partita. Prima è Esposito a sfiorare l’incrocio dei pali (6’ st), poi Di Massimo viene strattonato in area ma Ayroldi fa proseguire. Il Ravenna si affaccia dalle parti di Aridità al 13’ con una botta di Ballardini che termina sul fondo. Al 15’ ecco Tomi a sfiorare il palo che viene colpito da Di Massimo al 25’ st. Il numero sette rossoblù ci riprova due minuti dopo con la sfera che sfiora il montante.

I brividi ad Aridità li fa venire solo un colpo di testa di De Sena da buona posizione al 33’. Poi nulla più. Il Ravenna spinge, lancia i palloni in avanti ma la Samb regge bene l’urto. Un successo importante quello dei rossoblù che permette loro di riprendere la marcia dopo il periodo di appannamento. Restano sei i punti da recuperare alla capolista Padova che è andata a vincere per 2-1 a Pordenone. E domenica al Riviera sarà di scena il Bassano.

RAVENNA (3-5-2): Venturi 5,5; Capitanio 5,5 (18’ st Ierardi 5.5), Piccoli 6 (12’ st De Sena 5,5), Lelj 6; Ballardini 6, Severini 5 (1’ st Cenci 5,5), Selleri 6, Venturini 5,5, Magrini 6; Mastriello 6 (12’ st Samb 5,5), Broso 6 (42’ st Portoghese sv). A disp. Gallinetta, Ronchi, Ballardini A, Sabba. All. Antonioli.

SAMB (3-4-3): Aridità 6; Conson 6,5, Miceli 6,5, Patti 6,5; Rapisarda 8, Bacinovic 6, Gelonese 6 (45’ st Damonte sv), Tomi 7; Valente 6,5 (19’ st Troianiello), Di Massimo 6 (36’ st Sorrentino sv), Esposito 6 (36’ st Vallocchia sv). A disp.: Pegorin, Mattia, Bove, Di Pasquale, Demofonti, Candellori, Di Cecco, Trillò. All.: Capuano.

ARBITRO: Ayroldi di Molfetta (assistenti Gentileschi-Teodori)

MARCATORI: 14’ pt Tomi (S), 18’ pt Broso su rigore (R), 4’ st Bacinovic (S).


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X