Quantcast
facebook rss

Ascoli Picchio nei guai
Favilli ginocchio rotto
e Rosseti frattura al piede: torna Perez?

SERIE B - Impietosa la diagnosi emessa dal professor Cerulli: per l'azzurro è rottura del crociato superiore. Verrà sottoposto a intervento chirurgico: sarà un lungo stop. Poi l'incredibile: ko anche Rosseti, e la squadra resta senza centravanti.
...

Andrea Favilli dolorante a terra al “Tardini”, soccorso dai sanitari dell’Ascoli: è il 15’pt di Parma-Ascoli

di Andrea Ferretti

Peggio di quanto si potesse immaginare. L’infortunio di Favilli a Parma, che l’ha costretto a lasciare il campo al 15’pt, gli farà ora saltare buona parte della stagione.

L’attaccante, che si è sottoposto questa mattina agli esami diagnostici previsti in questo caso (a Perugia dal professor Cerulli, un luminare nel settore), ha riportato un trauma distorsivo al ginocchio destro con rottura del legamento crociato anteriore.

Per Favilli si prevedono mesi di stop

Nei prossimi giorni verrà operato, probabilmente dallo stesso Cerulli. Per Favilli si prospetta una lunga assenza dai campi di gioco.

Come se non bastasse, l’Ascoli si ritrova in un colpo solo senza attaccanti, visto che Rosseti ha riportato la frattura al quarto metatarso del piede sinistro e per questo anche lui resterà fuori per diverse settimane.

Eì un momento decisamente nero per la quadra di Maresca e Fiorin che in pochi giorni si ritrovano con ben tre calciatori out, tutti alle prese con fratture. Favilli (ginocchio) e Rosseti (piede) si aggiungono infatti a Mignanelli (malleolo). A completare l’attuale quadro ci sono inoltre Padella e Buzzegoli che da un paio di settimane soggiornano in infermeria a causa di problemi muscolari.

Lorenzo Rosseti (Foto Sandro Perozzi)

La doppia tegola di Favilli e Rosseti, a questo punto costringe l’Ascoli a tornare, di corsa, sul mercato senza dover attendere la sessione invernale di gennaio 2018. Intanto a Favilli sono giunti gli auguri “social” di pronta guarigione da parte di quasi tutti i compagni di squadra, oltre a quelli degli ex bianconeri Giorgi e Felicioli. La risposta di Favilli non s’è fatta attendere: «L’affetto della mia famiglia, della mia compagna, degli amici, dei miei compagni di squadra, dei tifosi e di quelli che mi vogliono bene mi da la forza per superare questo brutto ostacolo, che purtroppo fa parte del nostro lavoro. Il rammarico più grande è quello di non poter lottare al fianco dei miei compagni e di non poter esultare per un bel pò di tempo sotto la nostra Sud, che mi ha sempre dimostrato grande affetto. Vi auguro di poter raggiungere gli obiettivi che meritate, io, nel frattempo, ci metterò tutto me stesso per recuperare al meglio per poter tornare a fare ciò che amo. Affronterò questo percorso con quella grinta e quella passione che ho sempre messo in campo. I miei obiettivi non cambiano. Grazie ancora di cuore!».

A questo punto non è affatto escluso che venga presa in considerazione la possibilità di impiegare Perez, il quale fa comunque parte della squadra dopo essere stato reintegrato. La società tornerà sul mercato (a gennaio), ma intanto ha la possibilità di ingaggiare uno svincolato. Con tutti i rischi che ne possono conseguire per quanto riguarda soprattutto la tenuta fisica dell’eventuale nuovo attaccante bianconero che arriverebbe alla corte di Maresca e Fiorin.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X