Quantcast
facebook rss

Castelli, ipotesi posto da ministro
«A disposizione del centrodestra,
benefici anche per la città»

L'INTERVISTA - Il sindaco si confessa a Cronache Picene. Opere pubbliche, il rush di fine mandato: Filarmonici, park di S. Pietro in Castello, piste ciclabili e ponte. Parte la riqualificazione di corso Trento e Trieste
...

di Franco De Marco

Castelli all’anteprima della Bohème (foto Vagnoni)

Cosa c’è nel futuro del sindaco Guido Castelli? Prende corpo, stando ad attendibili fonti romane, l’ipotesi di un posto di ministro, o sottosegretario male che vada, nel prossimo Governo di centrodestra nel caso, naturalmente, di una vittoria dello stesso schieramento alle politiche del prossimo anno.  Grazie al peso acquistato da Castelli sia come primo cittadino – uno dei pochi di Forza Italia a capo di un capoluogo di Provincia – sia come rappresentante dell’Anci e sia, forse soprattutto, per i suoi continui interventi televisivi nei vari talk show politici, ecco che una sua presenza nel probabile futuro Governo di centrodestra potrebbe trovare conferma. Farebbe parte del ricambio delle facce nazionali di Forza Italia.
Sindaco Guido Castelli, dica la verità, a quale ruolo punta per il dopo sindaco? Regione, Europa o Governo?
«Se il centrodestra – risponde in maniera diplomatica come lui sa ben fare – mi ritiene una risorsa, e questo mi viene testimoniato quotidianamente, mi metto a disposizione di quei progetti che potranno essere ritenuti rispondenti alle mie capacità.  Credo di essere un ascolano che ha buone relazioni nel resto dell’Italia e questo continuerà  ad essere un beneficio per Ascoli. Nel senso che, se dovessi continuare la mia attività politica, attraverso altri livelli, penso che sia una buona cosa anche per la città».
Il fatto che lei sia diventato personaggio nazionale, significa che sta trascurando la sua città? Qualcuno si lamenta per le sue troppe assenze…
«E’ esattamente il contrario. Mai come in questo periodo sto insieme ai miei funzionari negli uffici proprio perché, finendo nel 2019 il mio mandato, vorrei che le moltissime cose messe in cantiere potessero essere completate entro il 2019. Parlo di 26 milioni di euro di finanziamento. Di sicuro non  sono candidabile alle prossime politiche ma si sapeva già (come sindaco si sarebbe dovuto dimettere a settembre, ndr) e chi oggi scrive il contrario vuole ciurlare nel manico».

Castelli in Parlamento

Da qui alla fine della legislatura quali sono le opere principali e qualificanti che pensa di portare a termine o avviare ex novo?
«Avviate ne saranno veramente tante. A compimento saranno di sicuro il teatro Filarmonici, il parcheggio di San Pietro in Castello e il completamento della rete delle piste ciclabili. Poi vorrei mettere la prima pietra del ponte sul Tronto a Monticelli. New entry: ci stiamo apprestando a finanziare la completa ristrutturazione di corso Trento e Trieste riqualificando ulteriormente il centro storico».
Non ha citato la riconversione dell’area ex Carbon. Significa che l’inizio della bonifica non è ipotizzabile nemmeno per la prossima primavera?
«La bonifica deve iniziare. Purtroppo ancora constato una serie di differimenti e di rinvii attribuibili alla Provincia. L’altro giorno c’è stata una conferenza dei servizi che ci ha lasciato allibiti perché abbiamo notato un aggravamento, assolutamente fuorviante, della procedura di screening Via-Vas che pensavamo si potesse chiudere in quel momento. Il motivo? Il dirigente della Provincia ha ritenuto di acquisire nuovi pareri della Soprintendenza nonostante si fosse già espressa in altre occasioni. Ha voluto, invece che licenziare, rinviare ancora. E’ una evidente tecnica dilatoria che risulta tanto più grave se si considera che la bonifica della vasca di prima pioggia è oggetto di una sanzione europea. Questo fatto lo abbiamo messo a verbale perché anche dal punto di vista del danno erariale si dovrà tenere conto dei ritardi accumulati non certo per responsabilità del Comune».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X