facebook rss

Giostre e Quintane: passerella
con i migliori cavalieri d’Italia

ASCOLI - Sabato la cerimonia di premiazione in Pinacoteca. Riconoscimenti anche a giovani promesse, amazzoni e proprietari di cavalli. Evento ideato e promosso dall'aretino Roberto Parnetti

Luca Innocenzi, cavaliere di Foligno, detiene il record di vittorie nella Quintana di Ascoli col Sestiere di Porta Solestà

I migliori cavalieri d’Italia saranno premiati ad Ascoli sabato nel corso della cerimonia della prima edizione del “Miglior Cavaliere d’Italia”, riconoscimento ideato da Roberto Parnetti di Arezzo per celebrare i dieci anni di attività del suo progetto “Si dia Inizio al Torneamento – Giostre, Quintane e Palii d’Italia” che include 40 città sedi di rievocazioni storico-cavalleresche.

Niccolò Parnetti di Arezzo

Appuntamento sabato alle ore 18 nella Sala della Vittoria della Pinacoteca (Palazzo Arengo). Faranno gli onori di casa il sindaco di Ascoli, Guido Castelli, e il presidente del Consiglio degli Anziani della Quintana, Massimo Massetti. Con loro lo stesso Parnetti e il presidente della Federazione italiana giochi storici (Figs) Giuseppe Barolo di Asti. Moderatore il giornalista ascolano Andrea Ferretti, esperto di rievocazioni storiche, autore di diverse pubblicazioni sulla Quintana di Ascoli.

Non potranno mancare i caposestieri e i consoli dei sei Sestieri della Quintana e alcuni tra i massimi esponenti delle altre Giostre e Quintane che si svolgono in Italia. I cavalieri che saranno premiati sono stati suddivisi in diverse categorie: Diego Cipiccia, Willer Giacomoni e Luca Innocenzi (Miglior Cavaliere); Lorenzo Melosso, Niccolò Parnetti e Tommaso Suadoni (Miglior Under 18); Chiara Grillini, Chiara Provenzano e Nicoletta Vari (Migliore Amazzone); Lorenzo Desimone e Luca Innocenzi (Binomio più vittorioso); Manfredo Orazi e Marcello Merelli (Proprietario cavallo più vittoriso).

Lorenzo Melosso di Ascoli

Il premio consiste nella “Pergamena d’Autore” realizzata dalla pittrice fiorentina Paola Imposimato, autrice di ben 65 palii e drappelloni assegnati nelle rievocazioni storiche.

Ai vincitori sarà consegnato anche un riconoscimento della Figs. Tra i patrocinatori dell’evento anche l’Associazione marchigiana rievocazioni storiche (Amrs).

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X