facebook rss

Blitz della banda delle colonnine,
colpisce ancora a Porto d’Ascoli

COLPO - I malviventi sono tornati in azione nella stessa zona di questa estate. Solito copione: accessi chiusi e poi pala meccanica in azione. Un blitz di pochi secondi. Ci sono testimoni

Ancora una colonnina del self service di un’area di servizio presa di mira dai soliti banditi specializzati in questo tipo di colpi. E’ accaduto di nuovo a Porto d’Ascoli, in via Scafa, dove i malviventi – senza dubbio componenti di una banda organizzata – sono entrati in azione come al solito nel cuore della notte sradicando la colonnina dell’area di servizio “La Sosta”.

Identico il copione. Hanno chiuso l’accesso all’area di servizio con due grossi automezzi, poi con una pala meccanica hanno rimosso la colonnina dove si trova il denaro contante. Ancora una volta non hanno agito a caso, ma sempre a ridosso del fine week end quando sperano di ricavare un buon bottino. Stavolta, però, è andata male: sembra che abbiano razziato solo poche centinaia di euro. Il tutto è durato una manciata di secondi.

Un episodio simile si era verificato questa estate nell’area di servizio, sempre di Porto d’Ascoli, situata lungo la sopraelevata. Idem lo scorso anno ad Ascoli, nell’area di servizio di viale Indipendenza quando i banditi sfidarono di fatto la Polizia, visto che la Questura si trova proprio di fronte a quel distributore di carburante.

Stavolta sono intervenuti i carabinieri di San Benedetto che si sono messi sulle tracce della banda rinvenendo, non lontano, la colonnina distrutta e ovviamente senza soldi. I banditi sono stati davvero temerari visto che hanno agito mentre alcuni dipendenti si trovavano all’interno del bar della stessa area di servizio.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X