Quantcast
facebook rss

Cade mentre fa footing,
ma nessuno lo soccorre

SAN BENEDETTO - Inquietante episodio nei pressi della pinetina. Vani i tentativi di far fermare qualche auto nonostante le ferite alla testa. Sul posto è intervenuto il 118
...

Mai, come nel caso, vale il detto “aiutati che Dio t’aiuta”. E’ quanto accaduto ieri pomeriggio a un cinquantenne sambenedettese che stava facendo footing sul lungomare. Giunto all’altezza della pinetina, improvvisamente l’uomo ha perso l’equilibrio e, nel cadere a terra, ha sbattuto la testa contro un ostacolo, sembra di ferro, posto ai margini del marciapiede.
Una “bella botta” che ha lasciato stordito l’uomo per pochi attimi. Una volta resosi conto dell’accaduto, il sambenedettese si è accorto che perdeva sangue dai tagli che aveva in testa e, rimasto a terra, ha cercato di richiamare l’attenzione degli automobilisti, ma nessuno si è accorto di quel che stava accadendo o non ha voluto fermarsi.
L’uomo, capito che non avrebbe ricevuto aiuto, ancora scosso dalla caduta e con il sangue che continuava a uscire dalle ferite alla testa, ha deciso di “fare da solo” e, recuperato il cellulare ha chiamato il 118.

Portato al pronto soccorso è stato curato, e dopo molto tempo rimandato a casa con una vistosa benda in testa.
Conoscendo l’accaduto solo dal racconto del ferito non è il caso di fare commenti, ma ci auguriamo che il mancato aiuto da parte di chi si è trovato a passare sul lungomare dopo l’incidente sia stato solo per per disattenzione, altrimenti sarebbe da preoccuparsi.

(epi)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X