facebook rss

Antichi volumi donati
alla biblioteca “Lesca”

SAN BENEDETTO - L’iniziativa è del signor Mario Cecchetti in memoria del figlio Luca

Il catalogo della biblioteca multimediale “Lesca” si arricchisce continuamente di nuove pubblicazioni grazie alla sensibilità e alla generosità di numerosi privati che, spontaneamente, donano alla struttura cittadina volumi di vario genere. L’ulima donazione, in ordine di tempo, è quella del signor Mario Cecchetti intestata al figlio Luca. Si tratta di 151 volumi molti dei quali facenti parte della collana “I grandi scrittori stranieri della Utet”, l’opera in più volumi “Rarità bibliografiche dell’Ottocento”, una decina di romanzi di Mario Soldati e infine tre documenti di pregio: “Il testo del nuovo Patto marino” scritto a penna da Gabriele D’Annunzio e datato 21 luglio 1923 che include anche “Commiato al Patto marino” e “Licenza ai fedeli interpreti”, nel sesto anniversario dell’ardire di Buccari: 10-11 febbraio 1924. Si tratta di un fac simile di autografo in caratteri rossi e neri recante sul frontespizio 4 imprese: Semper adamas, Squadra di San Marco, Sufficit animus, Ardisco non ordisco e con pagine numerate a mano. Il secondo è l’Elogio funebre di Sisto 5 recitato nella Basilica di S. Maria Maggiore dopo la tumulazione del suo corpo trasportato dal Vaticano con pompa solenne dal letterato e filosofo italiano Lelio Pellegrini. E infine “Le rupi del Dodismala“, un poema in endecasillabi sciolti che il poeta Luigi Mercantini di Ripatransone dedica ad Antonio Andreuzzi, affiliato alla Giovine Italia di Giuseppe Mazzini e uno dei più attivi animatori della causa indipendentista nella provincia friulana.

L’intera donazione, in gran parte prestabile, è consultabile dal catalogo online del Polo interprovinciale Piceno (www.bibliosip.it).

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X