Quantcast
facebook rss

Inaugurato a San Pietro Martire
il Museo d’arte sacra
dedicato all’Annunciazione

ASCOLI - Sono esposte circa 50 opere quasi tutte donate da un gallerista di Bergamo. L‘iniziativa è del parroco don Emidio fattori. Alla cerimonia è intervenuto il vescovo D’Ercole. In mostra anche le sculture di Giuliani
...

di Bruno Ferretti

Un museo di arte sacra dedicato alla “Annunciazione a Maria” è stato allestito nei locali situati sopra la sacrestia della chiesa di San Pietro Martire, nel centro di Ascoli. Sono esposte una cinquantina di opere, di varie dimensioni, realizzate da alcuni dei più grandi maestri della pittura. Ma anche artistiche riproduzioni di incisioni e alcune sculture , molto particolari e belle, dell’ascolano Giuliano Giuliani. La maggior parte delle opere sono state donate da Arialdo Ceribelli, gallerista di Bergamo, all’amico don Emidio Fattori, parroco di San Pietro Martire e appassionato di arte, che si è attivato per realizzare questo museo permanente che potrà essere visitato (su richiesta) tutti i giorni. L’auditorium Emidio Neroni della Carisap, in rua del Cassero, ha ospitato la presentazione alla presenza del vescovo Giovanni D’Ercole, che ha elogiato l’iniziativa, e il suo vicario Emidio Rossi.

L’incontro è stato coordinato dal giornalista Serafino Castelli che ha collaborato alla realizzazione del progetto. Sono intervenuti due validi storici dell’arte come l’ascolana Maria Gabriella Mazzocchi (che ha illustrato le opere ai presenti con dovizie di particolari attraverso immagini riprodotte sul maxi schermo) e Diego Galizzi, direttore del museo di Bagnacavallo, che ha chiuso la conferenza.

Prima del taglio del nastro e della visita al nuovo museo di arte sacra, nella chiesa di San Pietro Martire il vescovo si è soffermato davanti all’artistico presepio dove ha pregato con gli intervenuti prima di impartire la benedizione. La mostra di arte sacra di San Pietro Martire è accompagnata dal catalogo “L’Annunciazione”, curato da Lino Mannocci, stampato a Bergamo e riproducente le opere esposte. Contiene le considerazioni del vescovo D’Ercole, del parroco don Emidio Fattori, di esperti d’arte fra i quali il noto critico Vittorio Sgarbi. All’allestimento del catalogo hanno collaborato Paolo Seghetti, Angelo e Giorgio Pavoni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X