Quantcast
facebook rss

Terremoto, dai genitori di Giulia
un ecografo per il Mazzoni

ASCOLI - La famiglia Rinaldo perse la figlioletta sotto le macerie di Pescara che fece da scudo per salvare la sorellina Giorgia. Da allora è nata un'associazione a favore dell'infanzia
...

Dalla tragedia del sisma alla generosità verso i bambini che soffrono. E’ la storia di Fabio Rinaldo e Michela Siriani Massaro che il 24 agosto 2016 persero, sotto le macerie di Pescara del Tronto dove erano in vacanza, la loro figlia Giulia che nell’estremo sacrificio protesse la sorellina Giorgia. E proprio per ricordare le cure prestate a Giorgia al reparto di Pediatria dell’ospedale Mazzoni, ora diretto dal dottor Ermanno Ruffini, hanno donato un ecografo portatile che sarà consegnato venerdì. Fabio e Michela hanno anche costituito l’associazione “Immensamente Giulia e gli angeli delle macerie” e a Roma, dove vivono, organizzano eventi di solidarietà in ricordo della figlia e delle altre piccole vittime del sisma.

Quel che resta di Pescara del Tronto

Oltre alla donazione al nosocomio ascolano hanno anche adottato una casa famiglia ad Assisi. «Attraverso l’associazione -hanno dichiarato i genitori di Giulia e Giorgia- io, mia moglie e tutti gli amici che ci sono vicini organizziamo eventi nei quali i bambini possano divertirsi; raccogliamo fondi e poi acquistiamo beni e attrezzature per aiutare ospedali pediatrici, scuole, singole persone. Ma non consegniamo mai direttamente i soldi, perché potrebbero finire in mani sbagliate. Giorgia sta bene, fa una vita normale, frequenta l’ultimo anno della scuola d’infanzia. Partecipa alle feste, e ora aspetta la Befana. La coppia è anche tornata a Pescara del Tronto dove Michela ha vissuto la sua infanzia.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X