facebook rss

Clamoroso: Enzo Maresca
torna in Spagna,

sarà il vice di Montella al Siviglia

CALCIO - Si è dimesso dall’Ascoli dopo la sconfitta a Parma. Nella squadra spagnola ha disputato da calciatore 4 campionati vincendo Coppa Uefa (due volte), Coppa del Re e Supercoppa Europea

di Bruno Ferretti

Enzo Maresca, ex vice allenatore dell’Ascoli, ma in realtà responsabile tecnico della prima squadra, sta per tornare in Spagna per fare da vice a Vincenzo Montella, vicinissimo al Siviglia quinto in classifica nella Liga. La notizia è stata anticipata dal quotidiano “El Diario de Sevilla”. Montella, esonerato dal Milan, avrebbe vinto la concorrenza di Javi Garcia per sostituire Berizzo, esonerato dopo l’ultima sconfitta con la Real Sociedad. Montella ha dato la propria responsabilità, ma prima di firmare dovrà risolvere il suo ricco contratto con il Milan: 3 milioni netti a stagione fino al 2019. Montella è stato esonerato il 27 novembre scorso dopo lo 0-0 casalingo con il Torino: a Siviglia ritroverebbe tre giocatori che ha già allenato in Italia: Muriel e Correa (Sampdoria) e Jovetic (Fiorentina). L’annuncio è considerato imminente.

Perché Enzo Maresca (37 anni) sarà il vice di Montella? Perché l’ex trainer dell’Ascoli (in tandem con Fiorin) conosce molto bene Siviglia dove, da calciatore, ha disputato 4 campionati dal 2005 al 2009 vincendo Coppa Uefa (2 volte), Supercoppa Europea, Coppa del Re e Supercoppa di Spagna. Maresca, che sa parlare spagnolo, con il club andaluso ha collezionato 141 partite realizzando 21 gol. Nella finale della Coppa Uefa 2005-2006 contro il Middlesbrough, vinta 4-0 dal Siiviglia, Maresca realizzò una doppietta. Dopo una parentesi in Grecia con l’Olympiakos, è tornato in Spagna dove è rimasto altre due stagioni nel Malaga (42 presenze, 4 gol). Maresca è stato ingaggiato dall’Ascoli la scorsa estate. Non aveva mai allenato ed è stata una scommessa (persa) della dirigenza bianconera. Maresca si è dimesso il 22 novembre dopo la sconfitta dell’Ascoli a Parma uscendo signorilmente di scena: in una lettera aperta ha ringraziato il patron Bellini e tutta la dirigenza per la fiducia ricevuta, purtroppo non supportata dai risultati.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X