Quantcast
facebook rss

Samb-Fermana, mister Capuano
suona la carica ai rossoblù:
«Vincere per il nostro popolo»

SERIE C - L'allenatore pronto alla sfida di domani contro i canarini: «Abbiamo lavorato sotto le feste mentre gli altri giocavano a tombola. Sperotto? Non merita di stare dentro uno spogliatoio»
...

di Benedetto Marinangeli

(foto Alberto Cicchini)

«Contro la Fermana vogliamo vincere, per il nostro popolo, per dare una soddisfazione alla dirigenza e per chiudere bene il 2017». Questo l’imprimatur di Eziolino Capuano alla sua Samb alla vigilia del derby con la Fermana. «Domani – aggiunge il trainer rossoblù – affrontiamo una squadra importante, tosta, cattiva, compatta e allenata da un ottimo tecnico (Flavio Destro, ndr). I risultati ottenuti dai canarini non sono frutto dell’ improvvisazione ma dell’ organizzazione. Hanno pareggiato a Padova e a Reggio Emilia ed hanno vinto a Salò. Leggo e sento dichiarazioni in cui si dice che verranno a San Benedetto per vincere e per giocarsi la partita. Meglio perché così sarà una bel derby».

Mister Eziolino Capuano

«Conosco benissimo la Fermana – è sempre Capuano che parla – una formazione molto rapida sulle fasce e nelle ripartenze, brava nelle transizioni e che può fare male in qualsiasi momento della gara. E poi in avanti ha attaccanti di spessore come Lupoli e Sansovini che in questa categoria fanno sempre la differenza. Sento pure che si lamentano per alcune assenze e noi allora? Domani dei tre titolari di difesa ne giocherà solo uno ed inoltre schiereremo in campo, come al solito, ben sei under. La Samb sta facendo qualcosa di meraviglioso. Se questo campionato lo disputasse squadre tipo Fano o Santarcangelo si parlerebbe di miracolo calcistico. Invece San Benedetto è una grossa piazza e questi risultati passano in secondo piano. Sono un razionale e a differenza di dichiarazioni trionfalistiche che arrivano da altri lidi, dico che è una partita difficile ma allo stesso tempo da vincere contro un’ottima squadra».

La Samb ha ancora il dente avvelenato dalla gara di andata che, dopo solo due giornate scatenò le prime polemiche. «So che allora – dice Capuano – è accaduto qualcosa, ma non mi interessa. La Fermana ci ha battuto due volte ed ora alla terza cercheremo di vincere noi. I derby, poi, hanno sempre un valore particolare e possono essere decisi da episodi. L’abbiamo preparato bene, sperando che il terreno di gioco non faccia schifo come contro il Pordenone e la Triestina. Quando il campo non ci permette di giocare, perdiamo la qualità dei nostri esterni anche perchè il fango agevolerà la manovra della Fermana».

Per quanto riguarda la formazione che scenderà in campo Capuano è esplicito. «A parte la difesa – spiega il tecnico rossoblù – in attacco ho tutti a disposizione. Ho, però, ancora a disposizione l’allenamento di oggi e la rifinitura di domani mattina prima di prendere una decisione. In campo andranno gli uomini che mi facciano vincere la partita. I calciatori sono numeri che mi devono far fare tombola. La sosta non ci ha avvantaggiato perché quando vieni da una serie di sei risultati utili consecutivi, più giochi e meglio è. Ma abbiamo lavorato anche a Natale mentre gli altri mangiavano il panettone o giocavano a tombola».

Mancherà, però, il confronto tra Capuano e il terzino canarino Sperotto che tre anni fa ad Arezzo mise in rete un epico sfogo del tecnico campano. «Ne torno a parlare dopo tre anni. Un calciatore che registra l’allenatore per sbeffeggiarlo non merita di stare dentro uno spogliatoio. Un gesto di cui ci si deve vergognare, ma è inutile continuare a parlarne».

ARBITRO – Samb-Fermana sarà diretta da Matteo Proietti di Terni che si avvarrà della collaborazione di Gamal Mokhtar di Lecco e Fabrizio Lombardo di Sesto San Giovanni.

SERVIZIO D’ORDINE – In occasione del derby con la Fermana sono state disposte dal Gos delle specifiche regole di ordine pubblico. Dalle 18,30 di domani viale dello Sport sarà chiuso al traffico ed ai tifosi della Samb sarà possibile arrivare al Riviera delle Palme solo da nord, mentre sarà interdetto il piazzale sud. Chiuse alla sosta, escludendo solo biciclette e scooter, la zona dietro la curva nord ed anche tutta l’area a sud della chiesa di San Pio X.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X