Quantcast
facebook rss

L’Ascoli al supermarket Pescara
per Ganz, Mazzotta e Selasi

ma l’organico andrà sfoltito

SERIE B - Centravanti, terzino sinistro e centrocampista nel mirino. Cosmi potrebbe riproporre Addae in difesa. Castellano oggetto misterioso: l’unico mai utilizzato, ma ha giocato in tutte le Nazionali giovanili
...

 

Ransford Selasi, centrocampista ghanese del Pescara, futuro bianconero?

di Bruno Ferretti

Se non ci saranno sorprese, i primi rinforzi dell’Ascoli arriveranno da Pescara. Potrebbero essere addirittura tre: il centravanti Ganz il terzino sinistro Mazzotta e il centrocampista centrale Selasi. Sono in uscita dalla società abruzzese impegnata a sfoltire una “rosa” troppo ampia, quasi impossibile da gestire, anche per un allenatore esperto come Zeman.

L’attaccante Simone Ganz

Simone Ganz (24 anni) è un classico centravanti da area di rigore: non partecipa molto alla manovra ma sta sempre in agguato. Ha avuto le sue stagioni migliori a Como dove ha ottenuto la promozione in B e in due stagioni ha collezionato 70 presenze realizzando 27 gol (11 in C1, 16 in B). A Verona è rimasto chiuso da Pazzini e ha giocato 21 partite (spesso spezzoni) mettendo a segno solo 4 gol. La scorsa estate Ganz è passato al Pescara per la non modica cifra di 1,8 milioni di euro ma l’esplosione di Pettinari, vice capocannoniere del campionato, lo ha relegato al ruolo di riserva. Zeman nel girone di andata lo ha utilizzato solo 5 volte e Ganz, ovviamente, è deluso. Vuole giocare ed è pronto ad accettare il trasferimento ad Ascoli, deciso a rilanciarsi.

L’esterno difensivo Antonio Mazzotta

Discorso un po’ diverso per il terzino sinistro Antonio Mazzotta (24 anni) che, nonostante una “rosa” così l’affollata, ha disputato 20 partite, compresa la recente Ascoli-Pescara. Siciliano di Palermo, Mazzotta verrebbe a sostituire l’infortunato Mignanelli che dovrebbe essere pronto tra febbraio e marzo.

Il nome nuovo è quello di Ransford Selasi (21 anni), africano del Ghana, quindi connazionale di Addae. Quando è arrivato a Pescara aveva 17 anni ma ha giocato subito (39 partite in due anni), poi è andato in prestito al Novara (13 presenze), sempre in serie B. La scorsa estate Selasi è rientrato al Pescara ma fin qui non ha trovato spazio: zero presenze. E’ un centrocampista centrale di contenimento con caratteristiche abbastanza simili a quelle di Addae che a Brescia si è rivelato anche eccellente difensore centrale. Un esperimento ben riuscito che, magari, Cosmi potrebbe ripetere nel girone di ritorno se ce ne fosse bisogno.

Fabio Castellano nell’unica immagine che lo lega all’Ascoli Picchio: quella del giorno della sua presentazione. Poi, al massimo, solo qualche panchina.

Vero è che l’Ascoli deve pensare ai rinforzi ma contestualmente dovrà anche cedere qualche elemento che non rientra nei piani di Cosmi e, restando, rischierebbe di giocare fra poco e niente. Nomi? De Feo, Pinto, Florio, Parlati e qualche altro. Meglio giocare in Lega Pro che restare fuori in B. C’è poi Castellano, il centrocampista acquistato dall’Atalanta, l’unico che non ha mai giocato, e solo qualche volta è andato in panchina. Fabio Castellano (19 anni) nel passato campionato è stato in prestito alla Pro Vercelli dove ha collezionato due presenze. Rientrato all’Atalanta, è stato ceduto a titolo definitivo all’Ascoli ma non è stato mai utilizzato. Strano davvero perchè Castellano è un centrocampista che ha giocato in tutte le nazionali giovanili, dall’Under 15 all’Under 19, e quindi non può essere un bluff. “Mi piace molto, è giovane, può giocare sia da mezzala che davanti alla difesa, ha un bel fisico, 187 centimetri, ci stiamo pensando come investimento futuro” sono le parole pronunciate la scorsa estate (era il 18 agosto) dal ds Giaretta.

Il mercato si aprirà ufficialmente martedì 2 gennaio e si chiuderà mercoledì 31 gennaio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X