Quantcast
facebook rss

Gestione dei rifiuti,
Fdi contro la Provincia

ASCOLI - Interrogazione parlamentare dell'on. Fabio Rampelli e regionale di Elena Leonardi. Massi e Cardinelli: «Stop abbancamenti in mezzo ai calanchi»
...

Gestione dei rifiuti nel Piceno, scende in campo il partito dei Fratelli d’Italia. «Interveniamo -affermano i consiglieri comunali Marco Cardinelli e Daniela Massi–  a livello nazionale e regionale per difendere l’interesse pubblico e tutelare il territorio Piceno dalle grandi manovre politico economiche che si stanno manifestando da qualche anno attorno al tema dei rifiuti, con una interrogazione parlamentare presentata dall’on. Fabio Rampelli ed una interrogazione regionale presentata dal Capogruppo in Regione Marche Elena Leonardi, su sollecito nostro, del direttivo provinciale e regionale di Fratelli d’Italia e dal Portavoce provinciale Marco Fioravanti».

L’on. Fabio Rampelli

Cardinelli e Massi proseguono: «Le azioni messe in campo -affermano- vogliono far luce su procedure e movimenti poco chiari riguardanti la gestione dei rifiuti nella Provincia di Ascoli, chiedendo chiarimenti sulla compatibilità delle normative in materia ambientale con le direttive adottate dalla Provincia di Ascoli Piceno e dal suo presidente Paolo D’Erasmo in merito all’affidamento in emergenza al conferimento dei rifiuti in discarica privata e se sono state assicurate tutte le tutele e garanzie assicurative per poter sviluppare un conferimento così massiccio in emergenza. Con queste azioni politiche il movimento di Fratelli d’Italia ha voluto rimarcare un principio importante su un tema delicato come quelli dei rifiuti, ossia che l’interesse pubblico e la tutela ambientale è un aspetto prioritario e indiscusso. Visto -concludono- che c’è un progetto per continuare a riempire i fantastici calanchi dell’alto bretta con i rifiuti ed un incremento del passaggio di oltre 20 camion al giorno che stanno distruggendo attività commerciali storiche nel quartiere di Monticelli, mettendo quotidianamente a rischio la sicurezza e la salute dei cittadini, noi annunciamo una battaglia di civiltà e dignità affinchè l’interesse di tutti prevalga rispetto l’interesse di pochi e proteggeremo con tutte le nostre forze la bellissima valle del bretta crecando di tutelare la salute di chi ci vive e chi quei luoghi vuole continuare a farli vivere».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X