Quantcast
facebook rss

Il mistero del corpo sulla riva del Tronto
Diffusa la foto del cadavere

IDENTITA' - Si cerca di risalire al nome dell'uomo deceduto, presumibilmente per un malore, e ritrovata il giorno di Santo Stefano sulla sponda del Tronto al confine tra Controguerra e Stella di Monsampolo
...

E’ sempre più complicato il giallo dell’uomo trovato cadavere il 26 dicembre scorso sulla riva del Tronto in territorio di Controguerra (Teramo), a due passi dal confine ascolano di Stella di Monsampolo. E così i Carabinieri di Alba Adriatica (Teramo) hanno chiesto nuovamente aiuto al pubblico di “Chi l’ha visto?” per identificare il corpo di un uomo che mostra un’età apparente compresa tra i 55 e i 65 anni, ha la carnagione chiara ed è alto 177 cm per 60 kg di peso. I capelli sono castano chiaro, leggermente brizzolati ai lati e con un’ampia stempiatura, mentre gli occhi sono di colore azzurro.

L’uomo ancora senza identità (foto da sito Chi l’ha visto?)

Secondo l’autopsia, la persona deceduta era un moderato fumatore, non ha più la falange distale dell’indice destro, portava la dentiera su entrambe le arcate dentali e presenta le conseguenze di un intervento chirurgico non recente, effettuato per ridurre una frattura alla mandibola sinistra. In precedenza erano stati inviati, sempre a “Chi l’ha visto?” le immagini degli abiti che indossava: un giaccone nero con cappuccio, jeans neri “Wampum” con una sottotuta termica blu, un maglione grigio con chiusura lampo, una maglia a righe nere “Red Jack” con collo a V e un paio di scarponcini neri “Enrico Coveri”.

Con sè aveva uno zaino di piccole dimensioni di tela blu e nero (con etichetta “OR&MI Fashion”) che conteneva una torcia. Sul corpo non ci sarebbero segni di violenza e, in attesa dei dati definitivi dell’autopsia, il decesso sembrerebbe riconducibile ad un malore. Non sono stati rinvenuti ne’ documenti, ne’ cellulare e le impronte digitali non hanno fornito alcun riscontro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X