Quantcast
facebook rss

Ascoli, il Bari offre Cassani
Tre squadre di A su Orsolini
ma l’Atalanta non vuole cederlo

SERIE B - Il difensore ha 34 anni. Bologna, Crotone e Sassuolo sul talento ex Ascoli che a Bergamo va sempre in panchina. Cessioni: Santini nel mirino di Livorno e Siena. Colpo grosso dello Spezia: preso Palladino dal Genoa
...

 

Mattia Cassani ha giocato anche 11 volte in Nazionale e indossato le maglie di Sampdoria, Verona, Palermo, Fiorentina, Genoa e Parma

di Bruno Ferretti

Davvero strano, per non dire incomprensibile, il comportamento dell’Atalanta, squadra rivelazione della serie A (settima in classifica) ma che sta andando avanti in Europa League. Un comportamento difficile da comprendere. Non vuole privarsi di Riccardo Orsolini il talento di Rotella che la Juventus un anno fa ha acquistato dall’Ascoli e poi ha girato in prestito alla società bergamasca. Quest’ultima non vuole privarsene ma lo fa giocare pochissimo: fin qui 7 spezzoni di partita, entrando sempre dalla panchina, con un minutaggio davvero limitato. Crotone, Bologna e Sassuolo, ovvero tre squadre di serie A, lo hanno chiesto in prestito: in ognuna delle tre Orsolini giocherebbe sicuramente di più. La Juventus vuole valutare cosa può fare Riccardo in serie A, proprio come fece qualche anno fa con Zaza, prestato al Sassuolo e poi riportato a Torino.

Orsolini esulta dopo un gol nel Mondiale Under 20 in Corea dove la scorsa estate ha vinto la “Scarpa d’Oro”

«Orsolini è un talento sul quale puntiamo molto, e non vogliamo privarcene» ha dichiarato Luca Percassi, amministratore delegato dell’Atalanta nonchè figlio del presidente Antonio. Vero è che l’esterno offensivo ex Ascoli ha bisogno di giocare altrimenti rischia di perdere un anno. Fra pochi giorni Riccardo compirà 21 anni e non può continuare a languire in panchina. Il Bologna lo ha chiesto in prestito con diritto di riscatto fissato in 7 milioni. Se a giugno deciderà di tenerlo, potrà farlo versando quella sommai alla Juve, ma quest’ultima con la clausola del controriscatto (12 milioni) può riprenderli Riccardo. Se dovesse andare in porto questa operazione, a Bologna si ritroverebbero due talenti ascolani: Mattia Destro e Riccardo Orsolini.

Santini in azione durante Brescia-Ascoli

Sul fronte del mercato Ascoli, dopo gli ingaggi di Ganz, Martinho e Monachello, non si registrano novità di rilievo. Per completare l’organico manca un difensore per rimpiazzare Cinaglia, a meno che non si decida di promuovere in prima squadra il 18enne Diop, punto di forza della Primavera. Il Bari ha offerto Mattia Cassani (35 anni ad agosto) che può giocare a destra ma anche centrale difensivo. Secondo indiscrezioni raccolte l’Ascoli farà qualcosa anche a centrocampo: si parla di uno scambio. E poi sarà necessario sfoltire una rosa troppo ampia che può creare problemi di gestione a Cosmi e composta un monte stipendi troppo alto. Non sarà facile piazzare certi giocatori che non rientrano nei piani del Picchio perché hanno contratti triennali e in Lega Pro poche società possono permettersi certe spese. L’attaccante Santini, ingaggiato la scorsa estate dal Pontedera, potrebbe tornare in Toscana: piace a Siena e Livorno.

ALTRE OPERAZIONI DI B – Il difensore brasiliano Empereur è passato in prestito dal Foggia al Bari. Il Pescara sta per cedere l’esterno sinistro Benali al Crotone. Colpo grosso dello Spezia che ha ingaggiato Palladino dal Genoa. La Salernitana ha chiesto l’interno Maracchi al Trapani.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X