Quantcast
facebook rss

Cantieri e opere pubbliche
La città del futuro prende forma

GROTTAMMARE - Il piano da 4 milioni di euro presentato dal sindaco Piergallini nel dettaglio: dal nuovo "Ospitale" per le associazioni fino al Parco di Monte Castello, al tetto della scuola "Speranza" e alla manutenzione del ponte Tesino. Nel planning, tra le altre cose: arredi, pinete, asfaltature e sottopassi
...

di Maurizio Capponi 

Entriamo nel dettaglio della presentazione delle opere realizzate nel corso del 2017 dall’Amministrazione comunale, con stanziamenti che sfiorano i 4 milioni di euro. Vari sono i nuovi cantieri attivati per «una città nuova», come definita dal sindaco Enrico Piergallini.

L’inaugurazione de “L’Ospitale”

Si inizia con “L’Ospitale” (poco meno di 1 milione di euro), ex Ospedale Madonna degli Angeli al Paese Alto destinato a sede per le associazioni. Poi “Il Bagno della Regina” (3.000 euro), sito di valore storico culturale sulla strada Valtesino, il rifacimento del tetto della scuola “Giuseppe Speranza” (1 milione di euro), l’ampliamento del terzo blocco del civico cimitero blocco (350.000 euro), l’apertura del Parco di Monte Castello di circa 6.000 metri quadrati, prevista per la primavera, luogo di grande suggestione sulla balconata panoramica naturale del Paese Alto e l’edificio ERP (100.000 euro) sempre al Paese Alto, di fianco all’ex ospedale, con due appartamenti a disposizione temporanea per situazioni di disagio.

Il campanile della chiesa di San Pio

C’è poi il capitolo pinete con la sistemazione del percorso vita della Pineta Ricciotti, nei pressi della stazione ferroviaria, e la messa a punto della Pineta Granaro, sulla strada per Ripatransone nelle vicinanze del centro sportivo e abitativo ex Ferriera. Anche la “Metamorfosi”, scultura di Pericle Fazzini, è stata riparata (15.000 euro) dopo avere subito un fortuito danneggiamento e la messa in sicurezza del campanile della chiesa San Pio danneggiato dagli eventi sismici. C’è poi il nuovo arredo di Piazza Carducci (18.000 euro).
Altri lavori hanno riguardato la recinzione ferroviaria via Sacconi (21.000 euro), la sostituzione, con luci a led, dei pali di illuminazione sul lungomare. Inoltre la riqualificazione di sottopassi ferroviari (via Pontelungo) e stradali (via Dante Alighieri) agli estremi nord e sud della città.

La “Metamorfosi” di Pericle Fazzini

Di rilievo, per le difficoltà create alla circolazione, i lavori di verifica, manutenzione straordinaria e monitoraggio del ponte sul torrente Tesino (126.428,29 euro). Sempre in ambito stradale la nuova segnaletica e la riasfaltatura nella zona centro in via Battisti, via Sauro, via Perozzi; la nuova segnaletica sulla SS 16 zona nord (23.798,03 euro) ed i marciapiedi, sempre sulla strada statale 16 nord e sud (30.000 euro). Infine gli interventi per il miglioramento del ciclo integrato delle acque in via degli Allori e nel quartiere Ischia (33.000 euro).

Il ponte sul Tesino

Per la vivibilità della città sono stati stipulati vari protocolli strategici come quello con la Guardia Nazionale Ambientale, che avrà compiti di sanzionamento e non solo di segnalazione; il protocollo per la costituzione del Contratto fiume Tesino, con gli altri comuni della vallata interessati, il protocollo per la valorizzazione delle agrumerie storiche. Sono poi arrivati altri riconoscimenti come la Spiga Verde per la “buona agricoltura” e i 3 bollini (su 5) tra i Comuni ciclabili.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X