Quantcast
facebook rss

Nosocomio unico, Flaiani incalza Castelli
«Riunisca i sindaci, basta perdere tempo»

FOLIGNANO - Il primo cittadino chiede al sindaco d Ascoli di convocare la conferenza dei sindaci: «Mentre il resto delle Marche va avanti noi rimaniamo fermi». Interviene anche la Orgoglio civico di San Benedetto: «Stesso film da 20 anni»
...

Di fronte ad un territorio che non decide e che rischia “imposizioni” dall’alto sotto forma di algoritmi, alcuni amministratori iniziano a perdere la pazienza come nel caso del primo cittadino di Folignano, Angelo Flaiani, che chiede la riunione della conferenza dei sindaci. «Siamo l’ultima Provincia delle Marche -dice Flaiani- a dover prendere la decisione di dove realizzare l’ospedale Unico e di come ristrutturare i servizi sanitari sul territorio.
E mentre il resto delle Marche va avanti noi rimaniamo fermi. Ancora una volta.

Il sindaco Angelo Flaiani

Questi argomenti devono essere affrontati in una Conferenza dei Sindaci appositamente convocata prima che l’immobilismo tattico e le strategie politiche facciano arrivare una decisione dall’alto che non permetta ai Sindaci di presentare una proposta che parta proprio da chi conosce il territorio, le sue caratteristiche e le sue difficoltà. È necessario pertanto che venga convocata immediatamente una conferenza dei Sindaci che discuta di questi argomenti. Non possiamo più perdere tempo». Interviene anche la lista sambenedettese “Orgoglio civico”: «Leggendo sull’ ospedale unico della vallata pensavamo si parlasse di una inaugurazione, invece apprendiamo che si tratta della stessa pellicola  proiettata quasi 20 anni fa. Come si dice, a volte il silenzio è d’oro, ma, chiaramente, piuttosto che parlare di contenuti delle politiche sanitarie, cioè di argomenti che interessano la popolazione, alle porte delle elezioni si preferisce parlare di edilizia sanitaria. Purtroppo anche noi siamo costretti a parlarne, alimentando così ciò che sta a cuore alla politica parlata,  cioè la cura della pancia elettorale. Quindi nessuna inaugurazione. I gattopardi della politica tentano di sfruttare il principio della massima resa, a costo zero. Ecco! La sanità è un altra cosa. È fatta di programmazione pluriennale e contenuti, gli stessi contenuti che non farebbero tremare nessuno di fronte ad una pluralità di pensionamenti e fughe di primari. Gli stessi contenuti sostenuti dalle capacità meritocratiche e non dalle tessere».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X