facebook rss

Tanti giovani in passerella
per ricordare gli arbitri ascolani
Catani, Angelini e Cremona

ASCOLI - La premiazione dei due Memorial che si sono svolti a Porto d'Ascoli e Porto Sant'Elpidio durante la pausa natalizia dei campionati, vinti da Tolentino (giovanissimi) e United Civitanova (allievi)
Si svolgeranno venerdì 19 gennaio (ore 20,30) al ristorante Villa Angelini di Ascoli le premiazioni delle squadre che hanno partecipato ai due Memorial dedicati a tre arbitri di calcio ascolani prematuramente scomparsi. Durante le festività natalizie, con la pausa dei campionati, la sezione Aia “G. Guiducci” di Ascoli ha infatti organizzato il “14° Memorial Antonio Catani”, dedicato all’indimenticato segretario sezionale e riservato alle squadre partecipanti al campionato provinciale Giovanissimi di Ascoli, Fermo e Macerata, e il “10° Memorial Sabatino Angelini – Nivolo Cremona” riservato alla categoria Allievi. Due Memorial che hanno visto sin dalla prima edizione, una grande partecipazione e grande entusiasmo, tali da far ipotizzare in futuro un possibile coinvolgimento anche delle squadre delle delegazioni provinciali di Ancona e Pesaro per un torneo a carattere regionale.
Dopo le varie fasi ad eliminazione diretta, il “Ciarrocchi” di Porto d’Ascoli ha ospitato la finale del Memorial Antonio Catani”, mentre al “Belletti” di Porto Sant’Elpidio si è disputata la finale del  “Memorial  Sabatino Angelini – Nivolo Cremona”. Il trofeo Catani dopo una gara tiratissima, è andato al Tolentino che ha battuto 4-2 il Porto Sant’Elpidio davanti a una tribuna gremita di dirigenti, genitori, tifosi e addetti ai lavori.
Il Trofeo Angelini-Cremona se lo è aggiudicato, invece, lo United Civitanova che ha battuto 3-1 gli Allievi del Porto Sant’Elpidio. La sezione Aia di Ascoli dopo i Memorial ha ringraziato la Federcalcio Marche (Settore giovanile scolastico), le Delegazioni provinciali di Ascoli, Fermo e Macerata per la collaborazione, le società Porto d’Ascoli e Porto Sant’Elpidio per aver messo a disposizione gli impianti sportivi e il personale per la buona riuscita delle due finali, gli arbitri delle sezioni di Macerata, Fermo e Ascoli Piceno che hanno diretto le gare gratuitamente e tutte le società partecipanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X