Quantcast
facebook rss

Ennesimo schianto
all’incrocio maledetto
Feriti un uomo e una donna

ASCOLI - Torna alla ribalta il punto dove si intersecano viale Indipendenza, via Murri e via Marini. Vetture condotte da due cinquantenni che sono stati trasportati in ospedale. Due giorni fa, a pochi metri, una donna investita sulle strisce
...

Carabinieri e Vigili del fuoco sul luogo dell’incidente mentre le due auto vengono portate via dal carro attrezzi

di Andrea Ferretti

Ennesimo incidente all’incrocio – pericolosissimo per non dire maledetto – tra viale Indipendenza, via Murri e via Marini, all’altezza del’Aci. Intorno alle ore 14 due auto sono violentemente entrate in collisione, quasi frontalmente due persone sono rimaste ferite, una donna di 49 anni e un uomo di 51.

La prima era alla guida di una Peugeot 1007 che proveniva da Piazza Immacolata (via Murri), il secondo si trovava al volante di una Fiat Punto e percorreva la strada in senso opposto, cioè da via Marini. Quest’ultimo ha svoltato a sinistra ed è stato a quel punto che si è scontrato con la vettura condotta dalla donna che non ha potuto far nulla per evitare l’impatto.

Quest’ultimo è stato così violento che una delle due auto è come rimbalzata andando a cozzare contro una vettura che si trovava a destra – probabilmente in procinto di proseguire da via Marini per via Murri o per svoltare a destra in viale Indipendenza direzione centro. Sia l’uomo che la donna sono stati trasportati in ospedale dalle ambulanze del 118 che sono giunte sul posto nel giro di pochi minuti. Il traffico in quell’ora di punta ha creato lunghe file ai semafori. E sono proprio questi ultimi – per assurdo – la causa della maggior parte degli incidenti che si verificano con rimo impressionante in questo incrocio. Non è il caso dell’odierno sinistro, ma spesso auto e scooter per evitare di “beccare il rosso” accelerano per liberare – a volte con risultati che si tramutano in incidenti – l’area dell’incrocio.

C’è voluto l’intervento di una squadra dei Vigili del fuoco di Ascoli per rimuovere le due vetture, le cui parti anteriori sono andate parzialmente distrutte. Ci hanno poi pensato gli operai di una squadra specializzata a ripulire la strada dai detriti e, soprattutto, dall’olio che nell’impatto è fuoriuscito dai motori delle due auto. Poi le due auto sono state portate via dal carro attrezzi della stessa ditta intervenuta per la pulizia della strada. I rilievi sono stati effettuati da una pattuglia del Nucleo radiomobile dei Carabinieri di Ascoli, mentre i Vigili urbani sono intervenuti per regolare il traffico che ha subìto forti rallentamenti per circa mezzora.

Due giorni fa nello stesso incrocio una donna è stata investita da un’auto mentre attraversava le strisce pedonali di via Murri, a pochi metri dal semaforo. Quattro mesi fa, proprio davanti la sede dell’Aci, venne travolto un uomo il quale sta ancora subendo gli strascichi di quel terribile incidente. Si tratta di un incrocio per il quale deve assolutamente essere preso un provvedimento. Il semaforo, evidentemente, non basta più.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page



2 commenti

  1. 1
    Eleonora Di Mattia il 26 Gennaio 2018 alle 21:21

    È la gente che è ritardato no l’incrocio che è maledetto!

  2. 2
    Rita Angelini il 27 Gennaio 2018 alle 11:25

    Iete piane eeee !!!

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X