Quantcast
facebook rss

Potere al Popolo presenta
lista e programma

ASCOLI - In campo Gabriele Marcozzi e Domiziana Acciarri. Tra le priorità della formazione politica di sinistra l'abrogazione del Jobs Act, e il no alle spese militari e alle grandi opere come la Tav
...

Verranno presentati domani 1 febbraio alla sala dei Savi di palazzo dei Capitani (dalle 18 alle 20) il programma elettorale e i candidati del Piceno, Gabriele Marcozzi e Domiziana Acciarri: il primo, 33 anni, correrà nel collegio uninominale della Camera dei Deputati ed ha alle spalle anni di militanza nelle principali battaglie politiche del territorio, a partire da quelle della sua città, San Benedetto del Tronto. Marcozzi si è speso però anche in vertenze nazionali come quella contro le trivellazioni e per il No alla riforma costituzionale. Domiziana Acciarri ha 27 anni: offidana, è candidata al collegio plurinominale della Camera e lavora come operatrice sociale con un’associazione del territorio che si occupa delle vittime di tratta. Nonostante  giovane età si è molto spesa in questi anni nelle pratiche di solidarietà ai terremotati e nella promozione culturale della sua città, Offida.

Gabriele Marcozzi

Potere al Popolo è una nuova forza politica di sinistra che si definisce “antiliberista, ecologista, attenta ai diritti dei lavoratori e delle lavoratrici, alla redistribuzione delle ricchezze e alla lotta alle disugueglianze sociali”. «In solo una settimana ha raccolto oltre 50.000 firme -fanno sapere gli esponenti-, il doppio di quelle necessarie per presentarsi alle elezioni del 4 marzo con un programma di netta rottura, con proposte come l’abrogazione del Jobs Act, la riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario, l’abolizione della legge Fornero e il no alle spese militari e alle grandi opere come la Tav, a favore di un piano pubblico di messa in sicurezza del territorio». Le liste sono composte al 60% da donne e a capo del progetto c’è proprio una giovane donna, Viola Carofalo, 37 anni, ricercatrice precaria all’università di Napoli e figura “simbolica” di una compagine che vede nelle proprie fila soprattutto giovani, lavoratori e precari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X