Quantcast
facebook rss

“Tutti al centro”, fondi europei
per la Ascoli Centro-D’Azeglio

ASCOLI - Con queste risorse 300 alunni della scuola potranno partecipare ad attività didattiche e ricreative che offriranno opportunità di crescita e di sviluppo delle competenze linguistiche, artistiche e sportive. Soddisfatta la dirigente Valentina Bellini
...

La scuola Malaspina di Ascoli (Foto Perozzi)

Fondi europei, bel colpo dell’Isc “Ascoli Centro-D’Azeglio”. La scuola diretta dalla dirigente Valentina Bellini, infatti, ha ottenuto 40.000 euro di finanziamento per attività di inclusione, motivazione allo studio e alla partecipazione sociale a beneficio degli alunni dei vari plessi. Subito dopo Carnevale, partiranno i corsi relativi al progetto “Tutti al Centro” inserito nel Piano Operativo Nazionale che si avvale di Finanziamenti Europei (FSE).
Sarà l’occasione per circa 300 alunni della scuola di partecipare ad attività didattiche e ricreative che offriranno opportunità di crescita e di sviluppo delle competenze linguistiche, artistiche e sportive. I plessi coinvolti: la scuola secondaria “D’Azeglio”; “Malaspina”, “San Domenico”, “Falcone e Borsellino” e “Sant’Agostino” per la primaria. Sono previsti corsi di lingua inglese con madrelingua (“Play have fun, and learn”), percorsi attraverso le botteghe artigiane del centro storico, laboratori di lingua italiana in contesti creativi e multimediali e infine esperienze di sport di squadra e psicomotricità per i più piccoli. 

Valentina Bellini (Foto Vagnoni)

Tra le varie azioni del progetto anche 15 ore di approfondimento con i genitori su temi educativi: l’obiettivo è quello di dotare le mamme e i papà di alcuni “attrezzi del mestiere” per provare a facilitare famiglie nel compito complicatissimo di crescere i bambini e i preadolescenti».
Le attività si svolgeranno a partire dalle prossime settimane e proseguiranno fino alla prima settimana di luglio, nella volontà di allungare il tempo scuola dei bambini, ma in forma piacevole e divertente.
«Imparare e sviluppare le competenze sia didattiche sia relazionali con strategie sempre più incisive è una sfida sempre aperta per chi fa educazione – afferma la dirigente scolastica Valentina Bellini – aver ottenuto tutti questi fondi è stato possibile grazie alle capacità progettuali dei nostri docenti e all’efficienza degli uffici di segreteria. Siamo convinti che lo sforzo organizzativo sarà sicuramente compensato dai risultati soddisfacenti riscontrati in tutti i partecipanti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X