facebook rss

Terrore a Macerata, nove sparatorie
Preso il folle a bordo di un’Alfa nera
Video

CAOS – E' stato bloccato davanti al monumenti ai Caduti dopo aver seminato panico e feriti in città: è un italiano. Al momento del fermo era avvolto in una bandiera tricolore

E’ stato preso poco fa davanti al monumento dei caduti a Macerata l’uomo che dalla sua auto ha sparato colpi in giro per la città. Gli ultimi spari davanti al bar King. Il presunto assalitore si chiama Luca Traini, 28 anni, incensurato, marchigiano.
Almeno sette persone ferite a Macerata, quasi tutti di colore a seguito delle sparatorie. I colpi sono partiti da un’Alfa Romeo nera. Dopo corso Carioli e la stazione, gli ultimi feriti a Casette Verdini e a Piediripa. Altri spari in via Cioci, via Pancalducci, via Barilatti e via Spalato.

L’arresto del folle

L’appello del sindaco di Macerata Romano Carancini: «Restate tutti in casa fino a nuova comunicazione. C’è un uomo armato in auto che sta sparando in Città. Abbiamo fermato il trasporto pubblico. Abbiamo chiesto alle scuole di tenere i bambini all’interno fino a nuova comunicazione. Si consiglia di non muoversi per andare a prenderli fino a nuova comunicazione».

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO

bar h7 a Casette Verdini


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X