Quantcast
facebook rss

Cella troppo piccola e niente lavoro
Boss al 41 bis chiede sconto di pena

ASCOLI - La richiesta è stata avanzata al fiducia di sorveglianza di Macerata attraverso un collegamento in videoconferenza con il supercarcere di Marino del Tronto
...

Uno sconto di pena a causa delle condizioni in cui è recluso. A chiedere il beneficio è stato un boss calabrese, difeso dall’avvocato ascolano Mauro Gionni, detenuto nella sezione “41 bis” del supercarcere ascolano di Marino del Tronto dove in passato hanno “soggiornato” mafiosi del calibro di Totò Riina e tanti altri. La richiesta è stata avanzata, durante un’udienza in video conferenza, al magistrato di sorveglianza di Macerata competente anche sul penitenziario ascolano.

L’avvocato Mauro Gionni

Alla base dell’istanza ci sarebbe la stanza troppo piccola in cui il boss si trova oltre alla mancanza di attività rieducative e lavorative sempre all’interno del carcere. Lo scontro richiesto è pari a un giorno per ogni 10 giorni di pena fatta nelle condizioni lamentate dal calabrese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X