Quantcast
facebook rss

Autovelox sì o no?
La documentazione sul tavolo
della Procura della Repubblica

ASCOLI - Ultimo capitolo dell'intricata vicenda è la raccomandata inviata dal geometra ascolano Antonio Speca, con allegate le risposte della Polizia Stradale del 2011 e del 2018 e il decreto prefettizio del 2011
...

Il tratto cittadino della ex Salaria “incriminato”, a ridosso del quartiere di Monticelli

di Andrea Ferretti

Ha preso carta e penna, per l’ennesima volta, e sulla busta della raccomandata ha scritto il destinatario: Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ascoli. Si chiude così, almeno per ora, la vicenda di autovelox e tutor installati dalla Provincia di Ascoli lungo la Provinciale 235 (ex Salaria) ad Ascoli nel quartiere di Monticelli e sulla 237bis Picena. Protagonista anche di questo ultimo capitolo della “battaglia”, virtuale portavoce di migliaia di cittadini, è il geometra ascolano Antonio Speca, sempre più convinto che non ci siano i requisiti per l’installazione di questi sistemi di controllo della velocità.

Alla Procura consegna ora una documentazione che dimostra come il numero degli incidenti, realtivo al periodo da lui richiesto, sia pari a zero. La risposta, recentissima, è del comando provinciale di Ascoli della Polizia Stradale a firma della dirigente Nadia Carletti. Non solo, ma nella documentazione – che Speca definisce «finale, in attesa e nella speranza che la Procura faccia luce su questa vicenda» – c’è anche la risposta firmata dell’allora comandante Maurizio Collina che la stessa Polizia Stradale inoltrò all’allora prefetto di Ascoli Pasquale Minunni il 28 settembre 2011 dopo aver esaminato la localizzazione degli impianti.

Risposta cui seguì dopo nemmeno ventiquattr’ore il decreto prefettizio del 29 settembre 2011 in cui la Prefettura “autorizzava l’installazione e l’utilizzazione dei dispositivi lungo la SP235 via Salaria Inferiore dal km 185+100 al km 194+900 e la SP237 Picena dal km 0 al km 6+300”.

Il prefetto Minunni lasciò poi l’incarico, che ricopriva dal 12 gennaio 2010, il giorno successivo, cioè il 30 settembre 2011. Dopo di lui il prefetto di Ascoli è stato Graziella Patrizi (dal 20 dicembre 2011 al 22 maggio 2016), alla quale il 23 maggio 2016 è subentrata l’attuale rappresentante del Governo, Rita Stentella.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X