Quantcast
facebook rss

Samb-Reggiana, Capuano:
«Siamo davanti a loro
e quindi siamo più bravi»

SERIE C - Rossoblù pronti per un'altra decisiva sfida ad altra quota. Il tecnico carica i suoi: «Loro sono forti, li rispettiamo ma non li temiamo». Torna Tomi e, per il resto, c'è aria di conferma per l'undici di Padova
...

L’allenatore della Samb lancia la sfida alla Reggiana (Foto Alberto Cicchini)

di Benedetto Marinangeli

«La Reggiana è forte, ma la Samb lo è altrettanto. Ed è la classifica a testimoniarlo». Eziolino Capuano non si fa irretire dal magic moment dei granata ed aggiunge. «In classifica siamo davanti a loro e quindi i miei ragazzi sono più bravi. Anche la Reggiana deve preoccuparsi di noi, noi la rispettiamo ma non la temiamo. Siamo convinti e consci del lavoro che abbiamo svolto e soprattutto della squadra che ho a disposizione. Giochiamo in casa e non sarà facile per nessuno. Certo, ci mancano i risultati al Riviera e vogliamo riprendere la nostra marcia».

A ventiquattr’ore dal match del “Riviera”, Capuano giudica così gli emiliani. «Secondo me – dice – è la squadra più forte in assoluto del girone come organico. A gennaio hanno preso un ’96 come Vigiani e Cattaneo per il quale hanno fatto un investimento faraonico. Senza dimenticare i vari Carlini e Altinier. Probabilmente nella prima parte del campionato ha pagato il fatto che i giocatori sono stati poco insieme. Nell’ultima trasferta a Salò hanno perso 3-2  ma erano in vantaggio per 2-0. Però noi siamo sopra in classifica ed abbiamo dimostrato sul campo di essere superiori».

Insomma si affrontano due squadre in salute. «Sarà una partita difficile – spiega Capuano – sia per noi ma anche per loro che si può risolvere con un episodio o sfruttando il più piccolo dettaglio. L’abbiamo preparata in modo maniacale. Le mie rifiniture durano 40-45 minuti in più rispetto alle altre. La Reggiana gioca con due trequartisti con giocatori più funamboli e di strappo del Padova. Ho valutato tutto e scioglierò gli ultimi dubbi in merito alla formazione solo all’ultimo. Ho a disposizione un gruppo eccezionale – conclude Capuano – in cui tutti meritano di scendere in campo».

La sensazione, comunque è che Capuano possa confermare l’undici che è sceso in campo dal primo minuto a Padova, con Bellomo che oltre ad interdire a centrocampo avrà il compito di dialogare con Miracoli ed Esposito in avanti. Partirà dalla panchina Patti, mentre Tomi, scontato il turno di squalifica rioccuperà la corsia sinistra di centrocampo.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X