Quantcast
facebook rss

San Benedetto, protesta di Capocasa
per il “Carnevale che non c’è”

PROTESTA - L'imprenditore ed anima della festa sambenedettese ha esposto un laconico cartello di protesta sul "fallimento" della manifestazione dopo l'addio alla sfilata dei carri
...

La simpatica protesta di Capocasa

Un cartello laconico con l’indicazione: “Tribunale di Ascoli Piceno….Sezione fallimentare…..ha dichiarato il fallimento del carnevale sanbenedettese…”. Ad inscenare questa simpatica protesta, nel giorno del martedì grasso davanti all’hotel Calabresi, è stato Roberto Capocasa, imprenditore e storico carrista dell’evento carnascialesco sambenedettese. Da due anni, infatti, non c’è più la sfilata dei carri in quanto i capannoni che li ospitavano dietro lo stadio Ballarin sono inagibili e quindi non c’è lo spazio fisico per il ricovero e l’allestimento delle scenografie. La mancanza di eventi di rilievo sta scatenando numerose polemiche in Riviera anche di fronte ad altre manifestazioni come le gag in piazza ad Ascoli o i carnevali storici di Offida e Castignano che richiamano migliaia di persone. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X