facebook rss

Ata, stanziati 242.000 euro
Via ai progetti di gestione rifiuti

PROVINCIA - Stanno per partire i tre centri differenziata presentati dai comuni di Force, Montalto Marche e Monsampolo del Tronto. Inoltre, è stato assegnato un cofinanziamento ad Offida per la realizzazione di un centro del riuso  

L’Ata Rifiuti dell’Ato 5 – Ascoli Piceno è impegnata a favorire tutte quelle azioni finalizzate alla promozione della gestione integrata dei rifiuti e a predisporre tutte quelle attività volte al riutilizzo, riciclaggio e recupero degli stessi. Una mission, quella di perseguire come obiettivi l’estensione delle raccolte differenziate e del riciclo, affidata all’Ata dalla normativa e dallo stesso piano regionale dei rifiuti. Una priorità definita ed inserita a chiare lettere anche nel documento preliminare del nuovo Piano d’Ambito dei rifiuti che, proprio recentemente, ha ricevuto il via libera dalla Regione sulla conformità riguardo ai strumenti di programmazione regionale del settore.
In questa prospettiva, l’Ata di Ascoli Piceno ha disposto il cofinanziamento di tre progetti di centri di raccolta differenziata presentati dai comuni di Force, Montalto Marche e Monsampolo del Tronto. Inoltre, è stato assegnato un cofinanziamento al comune di Offida per la realizzazione di un centro del riuso sul territorio comunale.

Isola ecologica a Force

Entrando nel dettaglio degli interventi, complessivamente l’Ata ha previsto un cofinanziamento di circa 242.000 euro così distribuito: 19.188 euro su istanza di Force per la sistemazione e potenziamento di un eco centro sito in zona artigianale Montetorre, 38.655 euro per la realizzazione di un centro di raccolta presso l’area comunale di “Campo Boario” di Montalto, 160.000 euro per il progetto di un centro di raccolta differenziata presso l’area ex depuratore comunale di Monsampolo e, infine, 24.533 euro per la realizzazione del centro di riuso ubicato in contrada Tesino ad Offida.
Tutti questi interventi si aggiungono a quanto già previsto precedentemente dalla Provincia, che ha già cofinanziato i progetti volti ad ottimizzare il riciclo ed il recupero dei rifiuti urbani presentati da tre comuni. Tali progetti sono: il centro di raccolta “Ricicleria” di Cupra Marittima per un importo di 15.000 euro, il centro per il riuso di Folignano per 15.000 euro e, infine, la realizzazione di un centro per il riuso a Castignano da 6.000 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X