facebook rss

L’Offida Docg è il vino
ufficiale delle celebrazioni rossiniane

RICORRENZA - La Docg offidana sarà protagonista delle celebrazioni rossiniane nel mondo. Oggi la presentazione a Roma alla sede del Ministero dei Beni e delle attività culturali

Se Rossini è il simbolo e brand dell’identità cittadina di Pesaro, Offida si caratterizza sempre di più, anche a livello internazionale, per il suo vino Docg declinato nelle varianti “Rosso” “Passerina” e “Pecorino”. Proprio per questo motivo il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali, Dario Franceschini, ha  voluto che la “Città del sorriso” fosse presente alla conferenza stampa internazionale di presentazione del 150° anniversario dalla morte di Gioachino Rossini, anche perché il 2018 è anche l’anno del Cibo. Sarà proprio il prodotto vitivinicolo offidano ad accompagnare tutte le relative iniziative celebrative in onore del grande compositore pesarese, in tutto il mondo.
«Un altro grandissimo successo di promozione internazionale per il nostro territorio», ha commentato il sindaco Valerio Lucciarini, che per l’occasione, nella mattinata del 15 febbraio, si è recato al MiBact a Roma ed è stato anche intervistato dal primo canale radiofonico austriaco Orf 1 – presso la sede dell’Associazione Stampa estera in Italia a Roma – in merito all’Anno del Cibo.

Lucciarini intervistato dalla radio austriaca

All’incontro al MiBact ha partecipato il Comitato promotore delle celebrazioni rossiniane composto da Gianfranco Mariotti, presidente delegato dal Consiglio dei Ministri; Luigi Berlinguer, delegato dal Ministro dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca; Gianni Letta, delegato dal Ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo; Matteo Ricci, Sindaco di Pesaro; Ilaria Narici, Monica Maggioni, Olivier Descotes e Federica Tittarelli che fanno parte del comitato scientifico insieme a Mauro Bucarelli, Sergio Ragni e Bruno Cagli. Assente il presidente onorario, il senatore Giorgio Napolitano.
Si ricorda che a novembre del 2016 tra Pesaro e Offida fu sottoscritto un protocollo finalizzato alla promozione turistica e culturale dei due territori il quale perno fu proprio l’abbinamento dei vini offidani all’anniversario rossiniano. La volontà dei due sindaci, Lucciarini e Matteo Ricci di Pesaro è la valorizzazione dell’eccellenza regionale considerando il 150esimo, a tutti gli effetti, un’occasione di sviluppo per il sistema economico delle Marche.
Inoltre, durante la firma del protocollo Lucciarini ricordò che «se Pesaro è la città della musica, Offida è quella dei musicisti, considerata l’alta percentuale di cittadini che suonano».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X