Quantcast
facebook rss

Spettacolo indoor:
anche le Marche
festeggiano una medaglia d’oro

ATLETICA - Negli Assoluti di Ancona, Barontini tricolore sugli 800 e Brandi bronzo nella marcia. Il record della Vandi equivale un podio. A rappresentare il Piceno, gli ostacolisti Manojlovic e Pacitto della Collection Sambenedettese
...

Simone Barontini ha conquistato il secondo tricolore indoor consecutivo negli 800 (Foto Giancarlo Colombo/Fidal)

Dopo il titolo tricolore conquistato da Stefano Sottile nel salto in alto (2,24) nella giornata d’apertura dei Campionati italiani Assoluti di atletica indoor, nelle successive due giornate di sport e spettacolo al Palaindoor di Ancona hanno conquistato il podio anche due atleti marchigiani.

Bronzo per Brandi (primo a destra) nella marcia

Il primo a farlo è stato il 19enne fabrianese Giacomo Brandi (Atletica Avis Macerata), terzo nelle 5 km di marcia in 20’28”50. Il secondo – per il secondo anno consecutivo – è stato invece l’anconetano Simone Barontini (Sef Stamura Ancona) sugli 800 metri con 1’49”99, a poco più di mezzo secondo dal suo record italiano under 20 di 1’49’40”. Il 19enne ha festeggiato la conquista el tricolore davanti a un nugolo di amici e parenti, visto che giocava in casa. Non ha portato a casa medaglie, ma è stata senza dubbio una grande protagonista, la 17enne pesarese Elisabetta Vandi (Atletica Avis Macerata), terza in batteria quando ha demolito il personal best con 54”24 conquistando anche il record marchigiano che dal 2004 deteneva Daniela Reina (54”50). Poi in finale ha chiuso al 5° posto con 54”36.

Elisabetta Vandi (prima sinistra) terza in batteria e quinta in finale

Tra gli atleti marchigiani in gara anche i due alfieri della Collection Atletica Sambenedettese, Loris Manojlovic e Andrea Pacitto rispettivamente 14° e 16° sui 60hs. Meglio di loro hanno fatto Lorenzo Del Gatto (Carabinieri) 4° nel peso, la 4×200 femminile della Stamura Ancona (Benedetta Boriani, Giada Bernardi, Marica Gigli, Martina Buscarini) che ha chiuso al 7° posto, Ilaria Sabatini (Avis Macerata) 9^ nei 3000, Lorenzo Veroli (Fiamme Azzurre) 10° nei 400, Daniela Reina 8Romatletica Footworks) 11^ sui 400, Benedetta Trillini (Team Atletica Marche) 11^ nell’alto. A completare il quadro dei portacolori della Fidal Marche: 15° posto per Ilaria Sabbatini (Avis Macerata) nei 1500 metri, Irene Rinaldi (Atletica Fabriano) nel peso e per la 4×200 maschile dell’Avis Macerata (Lorenzo Angelini, Andrea Corradini, Dennis Marinelli, Iacopo Palmieri), 20° Vittorio Massucci (Sport Atletica Fermo) nei 60, 21° Stefano Massimi (Stamura) negli 800, 26^ Melissa Mogliani Tartabini (Atletica Recanati) nei 60, 27^ Greta Rastelli (Tam) nei 60,

Tra i big, medaglie d’oro per Antonella Palmisano nella 3 km di marcia, Hassane Fofana e Veronica Borsi sui 60hs, Tania Vicenzino e Antonino Trio nel lungo, Alessia Trost nell’alto, Claudio Stecchi nell’asta, Chiara Rosa nel peso, Yassin Bouih e Margherita Magnani nei 1500, l’intramontabile Fabrizio Donato (41 anni) nel triplo, Raphaela Lukudo e Vladimir Aceti nei 400, Anna Bongiorni e Michael Tumi nei 60.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X