Quantcast
facebook rss

Ascoli: Mignanelli e Kanoutè
forse dall’inizio contro il Cesena
E Bellini ritrova la parola

SERIE B - Sabato 24 possibili novità contro i romagnoli nello scontro salvezza. Mercoledì test con la Primavera al "Picchio Village". Giovedì conferenza stampa del patron che torna a parlare dopo mesi di silenzio stampa
...

Monachello è stato molto combattivo anche a Frosinone dove ha rimediato il terzo cartellino giallo

di Bruno Ferretti

La partita con il Cesena, scontro diretto in chiave salvezza, si avvicina e cresce l’attesa dei tifosi. La posta in palio sabato 24 al Del Duca (ore 15) vale doppio, anzi è decisiva per l’Ascoli che solo battendo i romagnoli potrà alimentare le sue speranze di salvezza. Speranze rese possibili da una classifica corta visto che le ultime 7 squadre sono comprese in 8 punti: non pochi ma, con 16 partite da giocare, ancora rimediabili, Con quale formazione l’Ascoli scenderò in campo? Ancora indisponibili Rosseti e Cherubin che anche oggi hanno svolto lavoro differenziato mentre è probabile l’inserimento dall’inizio di Mignanelli.

De Santis a Frosinone contrasta Dionisi

Il terzino sinistro è rientrato a Frosinone a metà ripresa dopo oltre tre mesi di assenza causa la frattura del malleolo, causata da un’entrataccia di Nzola in Carpi-Ascoli. Martinho potrebbe andare in panchina per riprendere fiato (da quando è arrivato ha giocato sempre e mostra un po’ di stanchezza) e al suo posto possibile rientro di Bianchi oppure inserimento di Kanoutè, elogiato da Cosmi dopo l’esordio (nella ripresa) a Frosinone. Per il centrocampo c’è anche Carpani, che potrebbe dare il cambio ad Addae, ma Cosmi fin qui ha utilizzato poco l’unico ascolano della squadra. Non si prevedono novità in difesa con la conferma del trio De Santis-Padella-Gigliotti davanti ad Agazzi che probabilmente sarà ancora preferito a Lanni. Dubbi, invece, in attacco. L’unico sicuro è Monachello. Al suo fianco Varela o Clemenza. Anche stavolta Ganz dovrebbe partire dalla panchina. Qualcosa di più si potrà capire nella partita con la Primavera mercoledì pomeriggio al “Picchio Village”. All’andata l’Ascoli vinse a Cesena (0-2) con reti di Varela e Baldini. Fu quella la prima delle tre vittorie esterne (a Brescia e Novara le altre). Sulla panchina del Cesena c’era ancora Camplone, poco dopo esonerato e sostituito con Fabrizio Castori. Oltre al tecnico marchigiano, che sulla panchina dell’Ascoli è stato protagonista di una grande rimonta salvezza nel campionato 2010-2011, ci saranno altri due ex: Cacia e Chiricò.

Francesco Bellini (Foto Perozzi)

IL PATRON PRESENTA I NUOVI – Francesco Bellini ritrova la parola. Giovedì 22 (ore 17,30), dopo un lungo periodo di silenzio stampa, terrà una conferenza nella sede di corso Vittorio. Con lui ci saranno i sei calciatori giunti al mercato di gennaio, ma solo a disposizione dei fotografi: Martinho, Ganz, Monachello, Agazzi, Cherubin e Kanoutè. Continua infatti il silenzio stampa dei giocatori.

LA NUOVA “PANTOFOLA D’ORO” – La storica azienda ascolana “Pantofola d’Oro”, creata dall’indimenticabile maestro artigiano (poi imprenditore di successo) Emidio Lazzarini, presenterà la nuova collezione primavera-estate 2018-2019 di abbigliamento e calzature mercoledì 21 allo stadio “Del Duca” e nel centro di Ascoli. Le nuove scarpe da calcio “Super leggere” da 180 grammi saranno indossate da alcuni giocatori della Primavera dell’Ascoli Picchio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X