facebook rss

Ascoli amarcord: 8 anni fa
la strepitosa vittoria nel derby
ad Ancona con gol di Giorgi

CALCIO - Il 17 aprile 2010 i bianconeri di Pillon si imposero (1-2) al "Del Conero" con una rete del centrocampista nel recupero dopo il pareggio dei dorici al 90’. Un successo atteso da 80 anni. I duemila tifosi al seguito impazzirono di gioia. Gigi e gli altri protagonisti in trionfo al casello autostradale. Ben 5 espulsi 
...

Gigi Giorgi in azione con la maglia dell’Ascoli

di Bruno Ferretti

Sono trascorsi 8 anni esatti da quel 17 aprile 2010. Una data memorabile nella storia più recente dell’Ascoli. Memorabile perché regalò ai tifosi bianconeri una enorme soddisfazione: la vittoria nel derby allo stadio “Del Conero” di Ancona che mancava da oltre 80 anni. E soprattutto per la maniera con cui era maturata. Un ricordo felice anche alla luce delle odierne amarezze del popolo bianconero. Nella curva ospiti, quel 17 aprile 2010 c’erano oltre duemila trepidanti tifosi dell’Ascoli. Fu un derby combattutissimo dal primo all’ultimo minuto. Ben 5 gli espulsi dall’arbitro internazionale Trefoloni: l’Ascoli chiuse in 9 senza Micolucci e D’Agostino, l’Ancona in 8 (fuori Zavagno, Cosenza e Cristante). La squadra di Pillon, che era subentrato a Pane, passò in vantaggio con un gol dell’ex Antenucci al 25′ del primo tempo e dopo aver sfiorato più volte il raddoppio con lo stesso Antenucci, stava ormai amministrando il vantaggio.

Ma proprio all’ultimo minuto l’Ancona riuscì a pareggiare con un colpo di testa del difensore Cristante su calcio d’angolo. Una beffa terribile per l’Ascoli, mentre i tifosi dorici esultarono per lo scampato pericolo. Il pareggio 1-1 sembrava ormai confezionato con elusione degli ascolani che avevano accarezzato per un tempo e mezzo il gusto della vittoria. Ma nel secondo minuto di recupero l’Ascoli, grazie ad un’azione personale di Giorgi (subentrato a Pesce), riuscì a riportarsi clamorosamente in vantaggio. I tifosi dell’Ancona restarono ammutoliti. Impietriti. Quelli dell’Ascoli, di contro, esplosero di gioia mentre tutti i compagni corsero ad abbracciare Giorgi proprio sotto il settore riservato agli ospiti dove arrivarono, di corsa, l’allenatore Pillon e tutti quelli della panchina. La festa continuò nel dopo partita fino al ritorno ad Ascoli a bordo dei pullman e una carovana di auto private. Un centinaio di tifosi bianconeri attesero al casello autostradale di San Benedetto l’arrivo della squadra e portarono in trionfo Giorgi, autore del gol del sorpasso in extremis, e gli altri protagonista di quella epica vittoria. L’Ascoli chiuse quel campionato di serie B 2009-2010 al nono posto. Questa la formazione vittoriosa schierata da Pillon ad Ancona in quell’indimenticabile derby marchigiano di 8 anni fa.

ASCOLI (4-4-2): Guarna; Gazzola, Silvestri, Micolucci, Giallombardo; Pesce (33’st Giorgi), Di Donato, Luci, Amoroso (17’st Marino); Antenucci, Lupoli (12’st D’Agostino).


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X