Quantcast
facebook rss

Via libera al bilancio comunale:
Acciarri vota sì, Matteucci esce
Castelli show contro Ameli e Casini

ASCOLI - La seduta si è accesa nel finale. In Consiglio anche gli strascichi del caso "Picchio Gas". Il primo cittadino: «Felice e contento per questo atto. Priorità ai poveri e agli impoveriti». Pd e Grillini contrari: «Nessuna idea di città»
...

di Renato Pierantozzi

Via libera al bilancio di previsione del Comune al termine di una seduta conclusasi con l’attacco furibondo del sindaco Castelli, che pure aveva annunciato un intervento soft, contro la vice presidente della regione Anna Casini e il capogruppo pd, Francesco Ameli. Non ha votato il bilancio il capogruppo di maggioranza Simone Matteucci, che aveva chiesto il riacquisto dei parcheggi: «Non voto contro, ma dopo nove anni non faccio il consigliere paletta», dice Matteucci.  

Guido Castelli e Marco Fioravanti

La perdita (momentanea?) di Matteucci è stata subito compensata dal sindaco con il voto di Monica Acciarri (ex Pd) di fatto nuova consigliera di maggioranza. Eppure l’intervento del sindaco era iniziato all’insegna del “volemose bene”. «Sono felice e contento per questo bilancio che di fatto è l’ultimo -ha detto Castelli – ed è il punto di arrivo dei 10 anni di mandato. La filosofia è stata sempre quella di mettere prima i deboli e la protezione sociale e poi il resto. Abbiamo attuato il reddito sociale pensando non solo ai poveri ma anche gli impoveriti che hanno perso lavoro e non possono pagare mutui o mandare i figli all’università. Ringrazio la Acciarri, mentre alla proposta di Matteucci sul riacquisto dei parcheggi rispondo che non è stato possibile per contenzioso che si poteva generare a causa della mancata attuazione della convenzione del 2009. Su Sting -rivela il sindaco- posso dire che è stato lui a scegliere di venire in città visto che fa solo 5 date in Italia». Poi, di colpo, gli attacchi personali ad Ameli, che prima aveva “stuzzicato” il sindaco sul caso della Picchio Gas, e alla Casini, oltretutto assente e senza possibilità di replica. «Ora c’è per te Ameli -ha detto Castelli puntando il dito sul capogruppo e iniziando ad alzare la voce- Volevo lasciare il mandato ospitando in città il congresso nazionale dell’Anci giovani di cui sei il coordinatore regionale ma poi ho saputo che sei stato tu a non volerlo in città. Della Casini mi sono vergognato quando andavo a Roma e lei aveva definito i terremotati “gentaglia” o dopo la sua presenza all’Arena di Giletti. Delle risorse del fondo di coesione ad Ascoli non è arrivato un centesimo ed ora ti sfido a far finanziare il completamento del polo universitario per cui il Comune ha presentato tramite l’Anci un progetto da 23 milioni di euro». Duro anche l’affondo di Giancarlo Luciani Castiglia che ha puntato

Giancarlo Luciani Castiglia

«La candidatura di Ascoli era stata portata al direttivo Anci -ha replicato Ameli– ma qualcuno dei suoi (il riferimento è ad esponenti del centro destra vicini a Castelli) non c’era nemmeno alla riunione». A favore del bilancio il capogruppo di Forza Italia, Alessandro Bono: «Abbiamo ristrutturato i costi e la qualità della macchina comunale -ha detto- mantenendo una grande attenzione al sociale». Entusiasta anche Nico Stallone (lista Gibellieri) che ha sottolineato i grandi investimenti fatti sulle opere pubbliche. Critici invece i grillini che hanno votato contro. «C’è una grande mole di indebitamento -ha accusato Giacomo Manni- Anche le società partecipate come Spontini, Cup e Start vanno riviste. Sulla Tari, dopo gli aumenti del 30% degli anni passati ci mancava pure che ci fosse stato un ulteriore incremento. Non trovo inoltre spiegazioni e giustificazioni per il nuovo ponte di Monticelli visto che non ci sono nemmeno gli studi sul traffico. Chi amministrerà Ascoli nel 2019 si ritroverà debiti e niente più da vendere. Anche le farmacie che vanno bene e per questo se ne vendono 2 per aprirne una all’Oasi».

(servizio aggiornato alle 21.57)

Picchio Gas, il Pd chiede le dimissioni di Tega Intanto lascia anche Peppe Marini


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X