Quantcast
facebook rss

Enzo Iacchetti
al Teatro delle Energie
«Qui è la mia seconda casa»

GROTTAMMARE - "Libera nos domine" è uno spettacolo di teatro-canzone per veri intenditori. «Un’invocazione al Padreterno» spiega l’attore-conduttore milanese che proporrà canzoni degli autori più noti e amati: da Guccini a Jannacci passando per Gaber. Posti in esaurimento
...

Il sindaco Piergallini e Enzo Iacchetti in Comune presentano “Libera nos domine”

di Serena Reda

È a titolo completamente gratuito che si potrà assistere allo spettacolo musicale Libera nos domine. A metterlo in scena, sabato 28 alle ore 21,30, è Enzo Iacchetti affiancato da un team di sei persone dietro le quinte. Si tratta di una esibizione del celebre teatro canzone nato con Brassens e Brel in cui poi Gaber ha introdotto quartetti, quintetti e un generale dinamismo sempreverde. È l’ultima data di un tour iniziato a Fiorenzuola d’Arda e che riprenderà a gennaio del prossimo anno. «Vicino alla mia prima casa ho cominciato le date e qui, nella mia seconda casa, voglio terminarle» dice il popolare volto televisivo.

Iacchetti si presenta in veste cantautorale esibendosi nei brani dei più noti nomi francesi e di Jannacci, Guccini e Gaber.  Proprio ricordando il cantante milanese, Iacchetti puntualizza: «Sono passati 16 anni dalla sua morte e ho voluto riadattare canzoni sconosciute sue e di artisti miei amici». Tra questi brani anche un inedito. «Guccini ha scritto per me una canzone ma quando l’abbiamo presentata a San Remo è stata letteralmente accettata… nel senso che l’hanno rifiutata. Si tratta – prosegue l’eclettico conduttore – di una implorazione al Padreterno per scendere di nuovo ma questa volta senza mandare il figlio allo sbaraglio, piuttosto controllando lui stesso gli errori e correggendoli. Il mondo infatti – continua Iacchetti con una punta di ironia – sta andando in rovina ma nello spettacolo ovviamente si ride. Abbiamo messo in scena questa esibizione dalla Sicilia al Trentino Alto Adige e la reazione è stata sempre positiva”. Interessante l’esperimento di portare nei teatri dei piccoli centri uno spettacolo di teatro canzone, forse anche per liberare il genere dal cappio del pubblico strettamente intellettuale».

Con il tour in pausa estiva e la conduzione di “Striscia” a partire da metà ottobre, Iacchetti ha le idee chiare: «Per me il futuro è il 28 aprile alle ore 21,30: puntuali!». «Platea quasi sold out» commenta il sindaco di Grottammare, Piergallini, invitando il direttore artistico emerito di “Cabaret Amoremio” a godere della finale presso lo stadio comunale quando sarà presente anche Renzo Arbore. Per assistere a “Libera nos domine” è necessaria la prenotazione: 0735.739240 / 739238.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X