Quantcast
facebook rss

Baby gang a Porto d’Ascoli
«Potete chiudere in qualsiasi modo,
tanto noi entriamo lo stesso»

SAN BENEDETTO - E' in questo modo che "segnano" il territorio. Anche minori tra i sospetti per gli atti vandalici che vanno avanti da settimane ai danni delle strutture della parrocchia Cristo Re
...

Uno degli ingressi forzati dalla gang presso la parrocchia del Cristo Re a Porto d’Ascoli

di Serena Reda 
«Sono entrati questa notte verso l’1,30 – spiega don Pio, il parroco di Cristo Re – hanno rotto un piccolo cancello bianco che permette l’accesso al campo sportivo – prosegue – poi hanno sfondato la porta di un appartamento e scritto insulti osceni che abbiamo dovuto coprire affinché i più piccoli, che hanno accesso al campo, non vedessero».
Una vicina riporta di aver visto quattro ragazzi, uno dei quali indossava una maglia rossa. E non sembra certo un caso. Fonti certe riportano infatti di aver cacciato gli stessi quattro soggetti, tra cui anche minori, nei giorni precedenti. Mandati via hanno quindi risposto con insulti e iniziato a spedire messaggi intimidatori del tipo «potete chiudere in qualsiasi modo, entriamo lo stesso». La baby gang, perché di questo a tutti gli effetti si tratta, sembra però essersi aggirata e appostata da tempo nella parrocchia. Si parla di atti più o meno gravi, culminati nelle vandalizzazioni della notte scorsa, ma che nelle ultime due o tre settimane hanno permesso di portare a dei sospetti. La denuncia, tuttavia, è stata fatta contro ignoti per danneggiamenti.
Necessari provvedimenti che don Pio prontamente ha adottato: «Trattandosi di ragazzi che circolano qui, finché non saranno gli stessi ragazzi a cacciarli, sospenderò tutte le attività che si svolgono nel campetto. Allo stato delle cose – conclude il parroco – meglio sarebbe per gli stessi ragazzi se si presentassero a chiedere scusa e riparare i danni». Parole da cui emergono sospetti più che circostanziati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X