Quantcast
facebook rss

L’Avellino già in ritiro a Colli
Foscarini: «Partita da dentro
o fuori, giocheremo alla morte»

SERIE B - L’allenatore degli irpini ha convocato 21 calciatori fra i quali gli ex bianconeri Moretti e Di Tacchio (infortunato Pecorini). Arbitra Ghersini. I tifosi della Salernitana: "Facciamo vincere l’Entella per inguaiare l’Avellino"
...

di Bruno Ferretti

Ascoli-Avellino si avvicina e cresce l’attesa dei tifosi per una partita che può decidere molto per la salvezza. Dopo questo scontro diretto resteranno due sole partite e per chi perderà terreno, sarà molto difficile recuperare. Ascoli e Avellino sono appaiate al terz’ultimo posto con 41 punti insieme all’Entella che sabato 5 giocherà a Salerno contro una squadra di centro classifica che con 48 punti ormai non ha più niente da chiedere. Non solo. Sui social i tifosi della Salernitana hanno scritto “Facciamo vincere l’Entella per inguaiare l’Avellino”. Auguriamoci che questo non avvenga e che la squadra di Colantuono giochi la sua partita senza fare regali per non falsare la lotta salvezza.

L’allenatore dell’Avellino, Foscarini

L’Avellino ha svolto l’allenamento in mattinata e dopo pranzo è partito, con un giorno di anticipo, per la trasferta di Ascoli. La squadra irpina, esortata alla partenza dal presidente Walter Taccone, trascorrerà la vigilia in un albergo di Colli del Tronto. L’allenatore Foscarini ha convocato 21 calciatori. Portieri: Radu, Lezzerini e Casadei; difensori: Migliorini, Moreno, Kresic, Ngawa e Marchizza centrocampisti: Laverone, D’Angelo, Molina, Di Tacchio, Gavazzi, Morosini, Vajushi, Moretti e Wilmots; attaccanti Castaldo, Ardemagni, Asencio e Bidaoui. Due gli ex bianconeri: i centrocampisti Di Tacchio e Moretti. Sono rientrati nel gruppo Bidaoui e Ngawa mentre sono rimasti ai box gli infortunati De Risio, Rizzato, Cabezas e l’ex bianconero Pecorini, nonché  lo squalificato Falasco.

«Abbiamo tre finali fondamentali. Non è perso ancora nulla. Situazioni simili le ho già vissute – ha dichiarato Foscarini dopo la sconfitta in casa con il suo ex Cittadella – dobbiamo tirare fuori qualcosa che ancora non abbiamo tirato fuori. Quando hai toccato il fondo, si può solo risalire. Ad Ascoli, sfida da dentro o fuori, la dobbiamo giocare alla morte come faranno loro. Dobbiamo rialzarci e possiamo farcela».

L’arbitro Ghersini

ARBITRA GHERSINI – Davide Ghersini, 33 anni, di Genova è l’arbitro designato per dirigere Ascoli-Avellino, assistenti Michele Grossi di Frosinone e Marco Chiocchi di Foligno; quarto ufficiale Niccolò Baroni della sezione di Firenze. L’Ascoli ha avuto come arbitro Ghersini due volte e sono state altrettante sconfitte: lo scorso gennaio in Pro Vercelli-Ascoli 2-0 e nel passato campionato in Ascoli-Bari 0-1 (autorete di Cinaglia). In quest’ultima partita Ghersini negò un rigore all’Ascoli per una vistosa trattenuta di Di Cesare su Jankto. E nel finale espulse Petagna. Dieci, invece, i precedenti dell’arbitro genovese con l’Avellino con un bilancio di 4 vittorie, 4 sconfitte e 2 pareggi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X