Quantcast
facebook rss

Restano meno di 100 biglietti:
l’Ascoli a Pescara con 1.500 tifosi
Mengoni in dubbio, Clemenza ok

SERIE B - Gli ultimi tagliandi potranno essere acquistati venerdì dalle ore 9. Il settore ospiti all'Adriatico sarà esaurito. Machin, avversario bellicoso: «Il pareggio? Noi vogliamo vincere per la salvezza e per salutare i tifosi»
...

I tifosi del Picchio nella trasferta di Foggia (Foto Edo)

di Bruno Ferretti

Sono rimasti meno di cento biglietti del secondo blocco di 800 messo a disposizione dal Pescara dopo i prima 741. Cento biglietti che saranno messi in vendita venerdì mattina dalle ore 9 e certamente finiranno. Saranno 1500 i sostenitori del Picchio che sabato seguiranno la squadra nell’ultima trasferta del campionato. L’ultima del campionato e la più vicina visto che la distanza fra le due città è inferiore ai 100 chilometri. I tifosi bianconeri saranno accolti nella curva sud dello stadio Adriatico. All’Ascoli restano due partite per salvarsi: dovrà fare bottino pieno a Pescara e poi in casa con il Brescia che probabilmente arriverà già salvo, dopo aver conquistato un punto in casa con il già promosso Empoli.

Clemenza recuperato (Foto Perozzi)

L’Ascoli ha 42 punti e se arriva a 48 potrà evitare anche gli spareggi playout che invece diventeranno l’obiettivo massimo in caso di pareggio o sconfitta a Pescara. Alla squadra dell’ex bianconero Pillon manca un punto per arrivare a quota 48 e cercherà conquistarlo sabato per non correre rischi visto che poi chiuderà il campionato sul campo del Venezia che sta lottando per la promozione diretta o –n seconda ipotesi- il miglior piazzamento nella griglia playoff.

LA SQUADRA – Notizie buone meno buone per la squadra dall’allenamento odierno. Clemenza, che nei giorni scorsi aveva svolto lavoro ridoto, è recuperato e si è allenato con il gruppo. Si sono allenati a parte Lores Varela, Martinho e Mengoni, quest’ultimo per un risentimento alla schiena. Se Mengoni non dovesse farcela, in difesa al posto dello squalificato Padella giocherà De Santis a destra, con Gigliotti al centro e Cherubin a sinistra. Venerdì mattina i bianconeri disputeranno l’ultimo allenamento al Picchio Village e poi a metà pomeriggio partiranno per il ritiro di Montesilvano.

L’arbitro Aureliano

ARBITRA AURELIANO DI BOLOGNA – Pescara-Ascoli sarà diretta dall’arbitro Gianluca Aureliano della sezione di Bologna; assistenti Manuel Robilotta di Sala Consilina e Giovanni Luciano di Lamezia Terme; quarto ufficiale Niccolò Baroni di Firenze. Aureliano, 38 anni, ha diretto lo scorso gennaio Ascoli-Cittadella (1-2). Nello scorso campionato: Avellino-Ascoli  (1-2) e anca Ascoli-Cittadella (2-1) Nel campionato 2015-16 Aureliano arbitrò Ascoli-Pro Vercelli (0-1), l’ultima partita di Petrone, poi esonerato. Il bilancio dell’Ascoli con Aureliano (che ha diretto diverse partite anche in serie A) è di 2 vittorie e 2 sconfitte.

MACHIN: «GIOCHEREMO PER VINCERE» – Machin, 21 anni, centrocampista del Pescara, nato nella Guinea Equatoriale, non ha dubbi: «Sarà una partita importante che vogliamo vincere per tagliare il traguardo salvezza e salutare i nostri tifosi. Al Pescara può bastare il pareggio? Non si può giocare per il pareggio, bisogna andare in campo con la voglia di vincere. Troveremo un avversario tosto, assai motivato e guidato da un grande allenatore come Cosmi». Machin è stato allievo di Serse due anni fa a Trapani.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X