Quantcast
facebook rss

Sicurezza urbana,
il Comune cerca fondi

SAN BENEDETTO - Il sindaco Piunti: «Azione prioritaria per un'Amministrazione che ha posto la questione della sicurezza pubblica tra le priorità del suo programma». Il prefetto Stentella: «I patti stipulati da prefetto e sindaci sono la condizione necessaria per la richiesta di accesso ai fondi stanziati»
...

Il Prefetto Rita Stentella insieme al sindaco Pasqualino Piunti

Il Ministero dell’Interno mette a disposizione dei Comuni  per il triennio 2017-2019, 37 milioni di euro di finanziamenti per l’aumento della sicurezza cittadina. Il quantum economico è previsto dal decreto legge 14/2017, con il Comune di San Benedetto che vuole accedervi. Questa intenzione è stata manifestata dal sindaco Pasqualino Piunti nel corso del convegno sulla video sorveglianza urbana tenutosi presso l’aula consiliare di viale De Gasperi. «Questa azione – ha detto il primo cittadino rivierasco – è prioritaria per un’Amministrazione che ha posto la questione della sicurezza pubblica tra le priorità del suo programma amministrativo, come dimostra anche la costituzione di un’apposita commissione consiliare».

Presente anche il prefetto di Ascoli, Rita Stentella («nel nuovo impianto normativo lo sviluppo dei sistemi di videosorveglianza costituisce uno strumento prioritario nella promozione della sicurezza urbana») che ha ribadito come i patti stipulati dal prefetto e dai sindaci siano condizione necessaria per la richiesta di accesso ai fondi stanziati. «Al riguardo – ha spiegato – la Prefettura ha inviato una circolare ai sindaci e al momento sono già pervenuti all’ufficio le richieste di alcuni enti, i cui progetti sono stati approvati dal gruppo di lavoro per la videosorveglianza».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X