Quantcast
facebook rss

Caso stadio, Celani accusa:
«Si poteva pensare prima alla curva nord
Tribuna est? Mesi di giochi di prestigio»

ASCOLI - L'ex sindaco interviene sul caso dell'impianto sportivo: «Sarebbe stato meglio delocalizzarlo, sarebbero serviti gli stessi soldi della ristrutturazione»
...

La nuova tribuna est

La curva nord? «Ci si poteva pensare per tempo per ampliare gli spazi destinati ai tifosi dell’Ascoli» . La tribuna est? «Sono mesi che assistiamo a giochi di prestigio. Se per rifare un settore sono serviti 4 milioni, per tutto lo stadio ne serviranno 20. A quel punto si rifaceva un impianto ex novo, senza problemi di accessibilità, sicurezza e resto». Parole e musica dell’ex sindaco, ora vice presidente del Consiglio regionale, Piero Celani, che non risparmia frecciate. Proprio lui, in qualità di primo cittadino, in passato si prese belle responsabilità, anche personali, firmando di volta ordinanze sindacali per permettere all’Ascoli di giocare al Del Duca visti i problemi, annosi, di agibilità. «L’alternativa era emigrare in altri stadi come San Benedetto e non era il caso -dice Celani- Nel caso della curva nord secondo me era possibile allargare lo spazio destinato ai tifosi dell’Ascoli.

Piero Celani

Il calendario e la situazione in classifica della squadra erano note a tutti e ci si poteva aspettare un finale di campionato decisivo. Si poteva agire per tempo visti anche i tempi della tribuna est. Sullo stadio non so quale sia il progetto complessivo visto che ora ci ritroveremo una parte nuova come la tribuna est e le altre fatiscenti. Magari si poteva pensare ad una delocalizzazione lasciando quest’area per creare nuovi spazi magari per una piazza o un palasport di cui la città ha bisogno riequilibrando anche lo sviluppo verso est». Intanto la mancanza di biglietti sta determinando parecchio nervosismo tra i supporter bianconeri. Non si escludono, venerdì sera, proteste al Del Duca per una situazione assurda in cui ci sono genitori che hanno trovato il prezioso biglietto e i figli piccoli no.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X