facebook rss

“Ascoli Xtreme”,
ecco il trail delle meraviglie

PODISMO - L'unico ultra trail delle Marche si correrà il 4 novembre. Partenza da Piazza del Popolo e poi su fino alla "Croce" di Monte Piselli per ammirare un panorama mozzafiato. Previsti tre "anelli" di 44, 28 e 13 km. Organizzano Ascoli Avis Marathon e Flipper Triathlon

Da sinistra: Ezio Amatucci, Raffaele Avigliano, Roberto Ciarrocchi, Simona Gaspari, l’assessore Massimiliano Brugni, Peppe Carosi

di Andrea Ferretti

Non era mai avvenuto ad Ascoli che un evento venisse presentato con cinque mesi di anticipo. Ma stavolta l’evento è di portata nazionale, unico nel suo genere nelle Marche. Si tratta della prima edizione di “Ascoli Xtreme Trail”, gara podistica estrema sì ma anche alla portata di varie tipologie di podisti visti i tre differenti circuiti (“anelli” come vengono definiti in gergo) ad altrettante altitudini. Innanzi tutto la data, domenica 4 novembre. Saranno 1.800 i metyri di dislivello tra la partenza di Piazza del Popolo e il punto più alto e dal panorama mozzafiato della “croce” di Monte Piselli. Podismo in natura sempre più di moda, ma stavolta i partecipanti (300 nell’ultimo Colle San Marco Winter Trail che ora si punta a raddoppiare) avranno la possibilità di ammirare scorci e panorami unici considerato che da lassù sono visibili il Gran Sasso, il Vettore, la vallata del Tronto, quella del Vibrata, il mare, addirittura il Conero. Si parte alle 7 da Piazza del Popolo, poi via su verso l’Annunziata e la Fortezza per riscendere a Porta Cartara attraverso la Cartiera Papale. Qui stop all’asfalto: inizia il sentiero che si inerpica verso San Marco dove si giunge attraverso lo sterrato che scorre sotto l’Eremo, poi ancora più in alto sui sentieri della memoria, le caciare, i castagneti fino alla “Croce”. I percorsi sono tre: 44 km il “Croce Trail” (dislivello 2.500 metri), 28 km il “San Giacomo Trail” (1.300 metri), 13 km il “San Marco Trail” (700 metri). Tempo massimo previsto 12 ore, con passaggi obbligati ai cosiddetti “cancelli orari”. Arrivo ad Ascoli, a Forte Malatesta, dove gli atleti sono attesi dal punto di ristoro in collaborazione con il Sestiere di Porta Maggiore.

Ma a chi è venuto in mente un affare del genere? L’hanno partorito insieme Avis Ascoli Marathon e Flipper Triathlon, due realtà consolidate nel panorama sportivo non solo del territorio. E a presentare la prima edizione di “Ascoli Xtreme Trail” non potevano non esserci i deus ex machina: Peppe Carosi di Ascoli Avis Marathon e Raffaele Avigliano che del Triathlon è stato un precursore ed è presidente sia della Flipper che della Federazione Triathlon Marche. Con loro anche Simona Gaspari di Ascoli Avis Marathon, Ezio Amatucci e Roberto Ciarrocchi della Flipper. Il tutto sotto la supervisione dell’assessore comunale allo Sport Massimiliano Brugni il quale, ponendo l’accento su quello che sarà il ritorno di immagine per la città e il suo territorio, sottolinea «il grande lavoro di queste due realtà sportive che stanno iniziano un percorso che può solo andare in crescendo». Alla riuscita della manifestazione collaboreranno in tanti, primo fra tutti il Comune teramano di Valle Castellana sempre più vicino ad Ascoli. Info: 329.8836085 (Giuseppe) – 335.5372332 (Gianluca).


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X