Quantcast
facebook rss

Gare “truccate”, chiusa l’inchiesta
Tremano cinque ex bianconeri

ASCOLI - Nel mirino 3 partite del Picchio del campionato culminato con la salvezza all'ultima giornata contro il Siena. Indagati anche tecnici, addetti ai lavori e personaggi già finiti al centro di passate inchieste sul calcio scommesse. Il reato contestato è quello di frode sportiva in concorso
...

Il palazzo di giustizia (foto Vagnoni)

di Renato Pierantozzi

La Procura di Ascoli ha emanato pochi giorni fa 18 avvisi di conclusione delle indagini preliminari relativi a 3 partite “sospette” della vecchia Ascoli Calcio 1898 (poi fallita nel 2013 e  quindi senza alcun legame con l’attuale società, ndr) relative alla stagione 2010-2011 (culminata con la salvezza all’ultima giornata) che non avrebbero avuto un esito regolare. C’è da dire che in un caso la “combine” non è andata in porto con conseguente “rimborso” della somma precedentemente consegnata per truccare la partita. Ora gli indagati, tra cui ci sono 5 ex bianconeri (alcuni dei quali fino ad oggi non immischiati in precedenti indagini sul calcio scommesse) insieme a d altri giocatori, tecnici e personaggi già coinvolti in precedenti inchieste, avranno 20 giorni di tempo dalla notifica degli atti per presentare memorie, produrre documenti depositare documentazione relative ad investigazioni del difensore o presentatori a palazzo di Giustizia per farsi interrogare o rilasciare dichiarazioni. A tutti viene contestato il reato di frode sportiva (in base all’articolo 1 comma 1,2 e 3 della legge 401 del 1989) in concorso tra loro.

(1-continua)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X