facebook rss

Piergallini: «A Grottammare non soffia
il brutto vento che c’è in Italia»

ELEZIONI - A breve la proclamazione ufficiale degli eletti. La rinnovata fascia tricolore: «Riprendiamo a tessere i fili del nostro lavoro: via Palmaroli, l'abbattimento delle barriere architettoniche e la Sacra». Ora l'attenzione si sposta sulla formazione della giunta

La gioia del rieletto sindaco Enrico Piergallini. Ha festeggiato con candidati e conoscenti fino a tarda ora

Enrico Piergallini guiderà anche il prossimo quinquennio amministrativo. Niente ballottaggio a Grottammare: il 62,84 % dell’elettorato lo ha riconfermato alla carica di sindaco. «Dobbiamo riprendere la tessitura dei fili che abbiamo sul telaio», ha affermato Piergallini oggi dopo poche ore di sonno.

Questa mattina, lunedì 11 giugno, si è riunito l’Ufficio elettorale centrale, composto da un magistrato e da un funzionario in servizio presso il Tribunale di Fermo e da sei membri scelti dal Tribunale nell’Albo dei presidenti di seggio, con il compito di procedere alla proclamazione degli eletti.
I lavori della commissione sono ancora in corso, pertanto, la composizione del nuovo Consiglio comunale verrà resa nota dopo la proclamazione degli eletti.

«Da solo non avrei mai raggiunto un simile risultato – dichiara il primo cittadino all’indomani dei risultati – . Il merito è di un gruppo straordinario di persone che hanno saputo raccontare alla città un modello di progresso e un’idea della politica alta, umile, onesta e serena, capace di mantenere la calma anche di fronte alle provocazioni. Grottammare ci ha dato un grande abbraccio con tanto affetto e una responsabilità molto grande: rendere la città sempre un esempio insuperato di tolleranza, inclusione, impegno civile, ispirazione culturale e partecipazione. Soffiano venti brutti in Italia, in alcuni casi contrari anche al rispetto dei diritti umani. Anche contro queste tempeste Grottammare ha voluto votare scegliendo noi. Cercherò ogni giorno di essere all’altezza dell’amore e della fiducia che i cittadini hanno dato. Ogni loro voto è inciso nel mio cuore».

«Possiamo riposarci ben poco – prosegue Piergallini – Dobbiamo riprendere la tessitura dei fili che sono sul telaio: il nuovo lastricato di via Palmaroli, l’abbattimento delle barriere architettoniche in via Dante Alighieri, il progetto wi-fi gratuito sul lungomare e soprattutto la Sacra 2018, con l’inaugurazione, speriamo, della nuova piazza di fronte alla chiesa Madonna della Speranza». Ora l’attenzione si sposta sulla formazione della giunta. A Grottammare ha votato il 64,67% degli aventi diritto (8591 elettori).


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X