Quantcast
facebook rss

Cessione Ascoli: oggi blitz
degli emissari della Bricofer

per definire gli accordi

SERIE B - Sembra più vicina la cessione della società al colosso romano del “fai da te”. Alcuni emissari sarebbero già andati a vedere anche lo stadio "Del Duca" e il “Picchio Village”. Bellini vuole chiudere la trattativa. Gianni Lovato tornerà a fare il direttore con un nuovo diesse. Probabile la conferma di Serse Cosmi. Mercato: Mogos piace a Chievo e Sassuolo, Mignanelli alla Salernitana. Monachello (è dell'Atalanta) al Crotone. Il 30 giugno torneo degli Ultras 1898 alle Tofare per ricordare gli amici che non ci sono più
...

Massimo Pulcinelli della Bricofer e Francesco Bellini patron dell’Ascoli Picchio

di Bruno Ferretti

La trattativa per il passaggio dell’Ascoli Picchio al gruppo Bricofer Italia ha compiuto oggi un passo avanti. Da Roma, sede centrale del colosso del “fai da te”, questa mattina sono giunti ad Ascoli gli emissari dell’azienda. La notizia  è stata tenuta top-secret ma sembra scontato che abbiano incontrato il patron bianconero Bellini e i suoi consulenti per definire la trattativa in vista della firma e del necessario atto notarile. Pare che siano andati anche a vedere lo stadio “Del Duca” e il “Picchio Village”. Con questo blitz dei rappresentanti Bricofer Italia le parti si sono ulteriormente avvicinate anche se qualche problema da risolvere c’è ancora e riguarda i contratti (alcuni pluriennali) dei dipendenti e il pagamento di chi ha prestato la propria opera all’Ascoli Picchio, sotto varie forme, anche occasionali. Ma poiché l’amministratore unico Bellini ha detto che lascerà l’Ascoli senza un euro di debito, significa che tutti avranno quello che devono avere. Con tutta probabilità, in tempi brevi, tra le parti ci sarà un altro incontro, forse definitivo. Bellini vuole chiudere perché deve tornare in Canada.

A favorire la trattativa, come noto, è stato Gianni Lovato, ex direttore generale del Picchio, il quale – se l’operazione andrà in porto – tornerà ad Ascoli per riprendere il ruolo lasciato nel giugno 2016, due anni fa. Al suo fianco avrà un direttore sportivo.

Gianni Lovato

Due i nomi che circolano: Antonio Tesoro e Guglielmo Acri, ma non si possono escludere sorprese. Altro punto interrogativo è quello dell’allenatore: possibile, anzi probabile, la conferma di Serse Cosmi che, peraltro, ha già il contratto per la stagione 2018-2019. Ma non si può escludere l’ingaggio di un altro tecnico se la nuova proprietà volesse azzerare tutto il passato.

MOGOS E MIGNANELLI RICHIESTI – Fra meno di un mese (14 luglio) l’Ascoli partirà per il ritiro precampionato a Cascia ma il mercato segna il passo. Le sole operazioni concluse sono le cessioni di Favilli e del baby Di Francesco alla Juventus. Favilli sarà valutato durante il precampionato e nelle amichevoli che la Juve  disputerà all’estero, poi il trainer Allegri deciderà se tenerlo nella “rosa” oppure cederlo in prestito per dargli la possibilità di giocare con maggiore continuità. Le richieste per l’ex centravanti dell’Ascoli non mancano: Bologna, Chievo e Sassuolo in Serie A, Perugia e Pescara in B. La Salernitana ha mostrato interesse per il terzino sinistro Mignanelli, mentre il rumeno Mogos piace a Chievo e Sassuolo. Su Monachello, il cui cartellino appartiene all’Atalanta, c’è il Crotone.

TORNEO DEI TIFOSI ALLE TOFARE – Si svolgerà domenica 30 giugno, nel Centro sportivo Piceno, la sesta edizione del torneo di calcio ricreativo “Non vi dimentichiamo” organizzato dal gruppo Ultras 1898 per ricordare i tifosi scomparsi. Ex tifosi che, nel volantino, vengono definiti “guerrieri della curva sud”. Il torneo inizierà alle ore 13, la quota di partecipazione è di 10 euro e comprende un apericena accompagnato dalla musica degli “Ex Fargo”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X