Quantcast
facebook rss

Svastiche sui manifesti,
sdegno di studenti e Pd

ASCOLI - Il segretario dem Angelo Procaccini: «Il Comune prenda le distanze dell'episodio». La Rete degli studenti Medi: «Atto vile su cui chiediamo che venga fatta piena luce»
...

Pd e studenti contro le svastiche sui manifesti del convegno dell’Anpi per l’anniversario della liberazione di Ascoli dal nazi-fascismo. Dopo la notizia dell’imbrattamento delle affissioni in corso Vittorio Emanuele è esploso lo sdegno a partire dalla rete e dai social. «Certi che i cittadini ascolani non si riconoscano in episodi del genere, come Partito Democratico prendiamo le distanze e chiediamo all’amministrazione comunale di fare lo stesso. Ascoli è altra cosa e non sarà un iniziativa isolata a macchiarne la storia e la nostra comunità cittadina che crede fortemente nella democrazia!», dichiara il segretario cittadino del Pd, Angelo Procaccini che invita il Comune a prendere le distanze dall’episodio. Si fanno sentire anche gli stridenti.

Angelo Procaccini

L’associazione studentesca Robin Hood denuncia «con forza l’oltraggio ai danni dell’ANPI: è una vera e propria violenza, un gesto irrispettoso e vile di mano fascista nei confronti di un momento così importante come la celebrazione della Liberazione nella nostra provincia. Come studenti -prosegue- del Piceno sentiamo forte il bisogno di fare informazione su quella è stata la realtà vissuta dai nostri nonni e da tutti i partigiani sotto la dittatura nazi-fascista, soprattutto a fronte all’accaduto di questa mattina. Situazioni come queste non possono essere ignorate, perché simbolo di un retaggio che viene percepito e assimilato, spesso dai più giovani, come eroico e vittorioso; retaggio che però, nasconde invece violenza, non-curanza dei valori fondamentali del nostro Paese, nati dalla Resistenza, e modalità facinorose di fare politica e di influenzare, sopratutto nell’attuale situazione politica, ragazzi e ragazze di ogni fascia d’età». «L’accaduto di questa mattina è vile e incommentabile – dichiara Benedetta Del Prete, Coordinatrice dell’Associazione studentesca Robin Hood – Rete degli Studenti Medi Piceni – Fatti del genere sono purtroppo noti nel territorio ascolano e in generale in tutta la provincia, e provengono da individui e organizzazioni che sanno canalizzare i messaggi dei vecchi e dei nuovi fascismi non solo verso gli adulti, ma anche verso i giovani e i giovanissimi. Come sindacato studentesco, consapevole dell’importanza dei valori della Resistenza e della commemorazione della Liberazione, esprimiamo piena solidarietà e supporto alla sezione ANPI di Ascoli Piceno. Chiediamo che venga fatta luce su eventi simili e che le istituzioni territoriali, comunali e provinciali lavorino al meglio affinché non abbiano modo di ripetersi».

Svastiche sul convegno dell’Anpi, nuovo oltraggio alla Resistenza


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X