facebook rss

Cronoscalata “Coppa Paolino Teodori”
dal sapore europeo: 250 piloti al via

ASCOLI - Venerdì 22 verifiche tecniche e sportive, sabato le prove, domenica la gara a partire dalle 9,30. Ci sono anche Ferrari e McLaren. Organizza l’Aci di Ascoli-Fermo del presidente Elio Galanti, sempre presente fin dalla prima edizione del 1962

La presentazione della Coppa Paolino Teodori 2018

di Bruno Ferretti

La macchina organizzativa della “Coppa Paolino Teodori”, cronoscalata automobilistica ascolana, è in pieno fermento. Domenica 24 giugno, da Colle San Marco a Colle San Giacomo, si disputerà l’edizione numero 57, che sarà valida come settima prova del Campionato europeo della montagna, nonché come quarta prova del Campionato italiano (Civm). La manifestazione, che contribuisce a far conoscere Ascoli in Europa, è stata presentata questa mattina. «Sono stato presente a tutte le precedenti 56 edizioni – ha detto con giustificato orgoglio Elio Galanti, da 14 anni presidente dell’Aci di Ascoli-Fermo – abbiamo 242 iscritti fra cui 44 piloti che correranno per il Campionato europeo. Fra questi anche 15 stranieri, soprattutto francesi e della Repubblica Ceca. Vedremo in gara anche due McLaren e qualche Ferrari. Ovviamente ci saranno tanti piloti ascolani e marchigiani e prevedo una cronoscalata davvero spettacolare. Ringrazio tutti coloro che hanno lavorato e continuano a farlo con grande impegno per organizzare al meglio la competizione. Sono tutti volontari, ma io li definisco dilettanti-professionisti per l’esperienza e le capacità che hanno».

Stefano Vitellozzi e Elio Galanti, direttore e presidente dell’Automobil Club Ascoli-Fermo

«Ringrazio la Provincia che ha collaborato sistemando un tratto di strada (600 metri, ndr), il Comune per la consueta collaborazione e tutti gli sponsor che con il loro sostegno ci aiutano ad organizzare la gara – ha aggiunto Galanti – una gara che per tre giorni porterà ad Ascoli oltre 300 persone, fra piloti, tecnici, accompagnatori, con una ricaduta socio-economica importante per la città. Basti pensare che tutti gli alberghi saranno esauriti».

Alla presentazione, condotta dal direttore sportivo Pierluigi Terrani, sono intervenuti anche il sindaco Guido Castelli e l’assessore allo sport Massimiliano Brugni i quali hanno elogiato e ringraziato l’Automobile Club che con tanti sforzi e sacrifici continua ad organizzare una gara così importante che fa conoscere Ascoli e le dà prestigio in Europa. Per la Provincia è intervenuto il consigliere Daniele Tonelli. Presenti anche Stefano Vitellozzi, direttore dell’Automobil Club Ascoli-Fermo, l’addetto stampa Giuseppe Saluzzi, Armando De Vincentis delegato provinciale del Coni, il presidente del G.S. Aci Ascoli, Giovanni Cuccioloni, il dirigente Ivo Panichi, diversi sponsor come i fratelli Paoletti. «Un ringraziamento particolare va rivolto alla Vulcangas che ci segue da anni» ha concluso Galanti. «Stavolta ci saranno anche amministratori della Regione e così potranno finalmente rendersi conto della valenza di questa gara automobilistica» ha ricordato De Vincentis.

Galanti, presidente Aci da 14 anni, presente a tutte le cronoscalate fin dalla prima edizione

Enorme le sforzo organizzativo dell’Automobile Club ascolano che, a parte i piloti, impegna 57 persone nello staff, 384 addetti (commissari, ufficiali di gara, cronometristi), 32 postazioni radio, 7 mezzi sanitari con personale medico e paramedico, una eliambulanza allertata con due spazi di atterraggio, 10 mila metri quadri di paddock, 13 zone delimitate per il pubblico (previsti 10.000 spettatori lungo il percorso).

Per la decima volta la “Coppa Paolino Teodori” sarà valida per il Campionato Europeo: la prima risale al 1976 (15^ edizione) con la sorprendente vittoria del pilota sangiorgese Gabriele Ciuti davanti al toscano Mauro Nesti, che poi diventò plurivincitore della cronoscalata ascolana. La successiva prova si svolgerà il 22 luglio a Dobsina in Slovacchia, poi il 29 luglio a Limanowa in Polonia. La dodicesima e ultima prova il 15 settembre a Buzet in Croazia. La prossima prova del Campionato italiano di velocità in montagna sarà la Trento-Bondone dell’1 luglio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X