Quantcast
facebook rss

“Busta paga pesante”,
chiesta la restituzione
in dieci anni e con lo sconto

POST SISMA - La proposta è stata avanzata dai gruppi parlamentari del Pd come emendamento all'ultimo decreto terremoto approvato dal governo Gentiloni
...

“Busta paga pesante” da restituire in 120 mesi e con uno sconto del 40% sull’importo dovuto. E’ la proposta avanzata dal gruppi parlamentari di Camera e Senato del Pd sotto forma di emendamento all’ultimo Decreto sulla ricostruzione del Decreto Gentiloni. Non si tratta di una questione secondaria visto che migliaia di cittadini stanno usufruendo dell’abolizione temporanea dei tributi in busta paga incassando di fatto il “lordo” al posto del “netto”. Tra le proposte dei democratici c’è anche la proroga della sospensione dei mutui per imprese e cittadini insieme al rilancio del contributo “una tantum” di 5.000 euro per i lavoratori autonomi colpiti dal sisma. Richiesta anche la demolizione delle casette temporanee abusive solo al momento della ripristino di quella danneggiata insieme all’istituzione di un fondo speciale per i piccoli Comuni e la destinazione del 4% degli stanziamenti annuali del bilancio per la valorizzazione delle risorse territoriali, produttive e professionali locali , la crescita dell’ occupazione e l’ incremento dell’ offerta di beni e servizi funzionali al benessere dei cittadini e delle imprese. Le proposte saranno discusse nei prossimi giorni dalla Commissione speciale del Senato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X