facebook rss

Elezioni: Ancona e Porto Sant’Elpidio
restano al centro sinistra

Ancona e Porto Sant’Elpidio restano al centro sinistra con la conferma, al turno di ballottaggio, dei sindaci uscenti Valeria Mancinelli e Nazareno Franchellucci. Resta al centro destra Falconara dove l’ex assessore regionale Marco Luchetti è stato sconfitto dall’assessore alla cultura uscente Stefania Signorini.

ANCONA

Nel capoluogo dorico il sindaco si riconferma con il 62,78% con 21.152 voti contro il 37,2%, i 12.541 elettori di Stefano Tombolini. Risultati praticamente immutati rispetto al primo turno, dove Mancinelli aveva ottenuto 20.738 preferenze contro i 12.308 elettori di Tombolini. «Vinciamo con oltre il 60% perché qui la politica ha fatto ciò che dovrebbe fare: si è preoccupata dei problemi della città e delle possibili soluzioni. Non è un risultato solo del Pd, il Pd è stato il perno di una coalizione uscente che ha dato l’impressione e non solo alla città di occuparsi dei problemi reali, di fare una politica utile, di fare il suo mestiere». Le prime parole del sindaco rimarcano il lavoro svolto in questi primi cinque anni e si inseriscono nel solco della continuità con il primo mandato. «Ora? Portiamo a compimento i 5-6 progetti strategici di cui abbiamo già vinto i finanziamenti tramite bandi nazionali e europei, a iniziare dagli Archi. Altra priorità è aumentare l’impegno nelle manutenzioni ordinarie». L’affluenza drammatica al 42,6%? «Fa parte del meccanismo del ballottaggio, quando restano solo due candidati a confrontarsi, molti scelgono di non votare per l’uno o per l’altro» taglia corto il sindaco.

PORTO SANT’ELPIDIO

Con il 52,20 per cento delle preferenze Nazareno Franchellucci è stato riconfermato sindaco di Porto Sant’Elpidio. La notizia è arrivata poco prima della mezzanotte. Non sono mancate le lacrime di commozione dello sfidante Giorgio Marcotulli che con la sua coalizione ha letteralmente sfiorato l’impresa.

«Dedico questa vittoria a mia moglie e mia figlia. E adesso abbassiamo i toni e lavoriamo per la città -dichiara il rieletto sindaco Franchellucci- Sapevamo di avere un compito, il più faticoso, buttare tutto sui contenuti, un lavoro enorme e difficile. Agli avversari faccio i complimenti per il risultato del primo turno, e la rincorsa che ci poteva stare. Voglio ricordare che è la prima volta che capita un apparentamento in città, quindi la vittoria vale doppio. La campagna elettorale ci ha premiato, con metodo, umiltà, pancia a terra. I risultati ci hanno premiato.
Come ho vissuto gli attacchi personali in questi giorni? Come ho fatto da cinque anni a questa parte. Parlo di odio, più facevo e più arrivavano gli attacchi. Spero che questa possa essere la serata dell’armistizio della cattiveria che spesso si riversa sui social. Siamo una città che  sta esplodendo in bellezza. Questa città merita cittadini che abbiano voglia di valorizzarla. Confrontiamoci ma facciamocela finita di utilizzare questi strumenti per qualche voto. Spero in una pulizia e in un ritorno alla serenità. E voglio complimentarmi anche con quelle forze come Laboratorio civico con cui ci sono margini per collaborare».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X