facebook rss

Crisi Whirlpool, missione a Roma
dal sottosegretario Galli
Arriva anche un concerto pro lavoro

COMUNANZA - Missione nella Capitale per il sindaco Alvaro Cesaroni e il vice Sacconi che insieme alla deputata Giorgia Latini e al commissario provinciale della Lega Andrea Antonini sono stati ricevuti al Ministero dello Sviluppo Economico

di Maria Nerina Galiè

L’atteso tavolo di coordinamento nazionale del 6 luglio al Mise è stato rinviato a data da destinarsi. Però a Roma mercoledì 4 luglio, sempre per discutere le sorti dello stabilimento Whirlpool di Comunanza, ci sono andati lo stesso il sindaco Alvaro Cesaroni ed il vice Domenico Sacconi, accompagnati dai parlamentari leghisti Giorgia Latini e Paolo Arrigoni insieme con i commissari provinciali di Ascoli e Fermo, Andrea Antonini e Mauro Lucentini. Per il 5Stelle era presente l’onorevole Rachele Silvestri. A riceverli, Dario Galli sottosegretario allo Sviluppo economico, un filo diretto con il ministro Luigi Di Maio il quale, conoscerà ormai nei dettagli quanto sta accadendo nell’entroterra piceno e fermano.
«Abbiamo avuto la possibilità di esporre chiaramente la situazione – ha raccontato Cesaroni – e di spiegare l’importanza, per il nostro territorio, di tutelare il lavoro dei 131 dipendenti Whirlpool e dell’indotto». Il potenziamento della capacità produttiva e occupazionale dello stabilimento, e quindi dell’economia dell’intera area, è stato l’elemento portante della conversazione. La vertenza industriale in corso nel sito produttivo di Comunanza non è la sola sulla quale ministro e sottoministro dovranno confrontarsi a breve. Ma di certo questa ha connotati di unicità per il grande coinvolgimento di istituzioni, di ogni schieramento e livello, e per il pericoloso risvolto che avrebbe su un’ampia area già disagiata se dovesse finire “male”. «I rappresentanti locali -riferisce Andrea Antonini- hanno sottolineato come il licenziamento di oltre cento esuberi e la delocalizzazione di una linea di produzione sarebbero un punto di non ritorno per un territorio già dichiarato area complessa ulteriormente aggravato dalle conseguenze legate al sisma. Non solo i lavoratori e relative famiglie legate alla Whirlpool ne patirebbero ma tutto un indotto che dipendeva quasi totalmente dal colosso ex Ariston rischierebbe di vedere drasticamente ridotti i propri affari. Il sottosegretario Galli, dal canto suo, ha garantito che personalmente cercherà un contatto con la proprietà Whirlpool per capire quali sono i margini di trattativa dove il governo può compiere un’azione efficace. Tutti i presenti al tavolo hanno convenuto che interventi sugli ammortizzatori sociali sarebbero solo un prolungare la malattia senza intervenire sulla causa. Si aspettano contatti importanti a strettissimo giro». Il sottosegretario Galli ha garantito la propria presenza alla festa provinciale della Lega ad Ascoli Piceno il 28-29-30 settembre prossimi. «Chissà se in quella occasione avremmo già in mano la soluzione del problema Whirlpool», chiosa Antonini. 
Proseguono intanto le iniziative in appoggio ai lavoratori Whirlpool e delle aziende della filiera. Il 12 luglio in piazza Santa Caterina di Comunanza e per iniziativa dell’amministrazione comunale, il Corpo bandistico di Offida porterà il suo “Tributo a Moricone”. Un vero e proprio concerto che l’orchestra, composta da 40 elementi, ha più volte proposto in teatri e piazze riscuotendo sempre un grandissimo successo. L’ingresso è libero. In caso di mal tempo lo spettacolo si svolgerà nell’auditorium Luzi. Anche il Pd ha organizzato per il 12 luglio alle 15,30 un presidio per il lavoro di fronte ai cancelli dello stabilimento con interventi dei rappresentanti istituzionali e sindacali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X