facebook rss

Al “Forcella Folk Festival”
la storia dei Goti

ROCCAFLUVIONE - Ottava edizione per l'evento che il 21 luglio porta nella suggestiva frazione escursioni, convegni, musica e spettacoli tra le bellezze della natura. Tra i concerti, il sound tradizionale del Progetto Malafè

Ormai è divenuta una manifestazione rodata nel panorama estivo piceno. Per location, suggestioni, storia. Siamo a otto edizioni per il Forcella Folk Festival, giornata che il 21 luglio tingerà la location al confine tra i comuni di Acquasanta e Roccafluvione.

Un live del Progetto Malafè

L’appuntamento è fissato per le 16 davanti alla chiesa di San Giovanni, dove si terrà il convegno “La storia dei Goti – Dalla Scandinavia a Forcella di Roccafluvione e Cagnano di Acquasanta” tenuto da Giuseppe Vico, cui seguirà, alle 17, l’escursione con “Radici senza terra”. In contemporanea, nel pianoro circostante, “Ambaraba Ciccì Coccò…i colori che il sognò cantò”, laboratorio di pittura ed esplorazione creativa per bambini a cura di Silvia Luciani con la collaborazione di Giovanni Velenosi. Si terrà anche un laboratorio di musica tradizionale con Massimiliano Di Carlo.
Alle 18,30 ecco “Suggestioni musicali in vetta” con quartetto d’archi con Alberto Fabiani, Lola Ottoni, Alessandro Ascani, Alan Di Liberatore. Al rientro dell’escursione, intorno alle 20,15, ci si sposta alle cascate con lo spettacolo “Storie e segreti della valle nascosta” coordinato da Maria Rosaria Olori.
Chiusura alle 21,30 con il concerto di musica popolare del Progetto Malafè.

Lu. Ca.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X